Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Ottobre - ore 22.41

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un menù tutto gluten free al Palmaria Restaurant

settimana della Celiachia
Un menù tutto gluten free al Palmaria Restaurant

Golfo dei Poeti - Per il secondo anno presente nella guida dell’Associazione Italiana Celiachia, il Palmaria Restaurant si attesta come uno dei migliori ristoranti gluten free del Golfo dei Poeti e delle Cinque Terre. Sabato 12 Maggio, lo Chef Francesco Parravicini presenterà un nuovo menu per celebrare la settimana nazionale della Celiachia, profumi di mare e un richiamo alla posizione del Palmaria Restaurant, a Porto Venere, tra la Liguria e la Toscana.

Si parte con il Caciucchino di polpo, il primo: Calamarata ai frutti di risacca e si chiude con il tiramisù gluten free. La Settimana Nazionale della Celiachia è un'iniziativa dell'Associazione Italiana Celiachia Onlus che dal 1979 si impegna a cambiare in meglio la vita delle persone celiache e dei loro famigliari nata nel 2015 con Expo vuole divulgare l’importanza della dieta senza glutine, che seguita rigorosamente per tutta la vita, è l’unica terapia oggi nota per la celiachia. Grazie all’AIC (Associazione Italiana Celiachia) come federazione di associazioni regionali in tutta italia esiste l’aggiornamento su novità e i luoghi, come il Palmaria Restaurant, in cui i celiaci possono con gusto e tranquillità accedere a menu ad hoc pensati per loro. Sabato 12 Maggio sia a pranzo che a cena sarà quindi possibile degustare il menu speciale dedicato proprio ai piatti senza glutine della Brigata del Palmaria Restaurant a Porto Venere.

Ripartita la stagione a Marzo con una nuova offerta gourmet, laboratori di cucina ed eventi di richiamo internazionale si sono susseguiti nella stagione primaverile. La nuova veranda che è stata trasformata come il ponte di una barca in teak calafatato richiamando il lavoro degli artigiani dei borghi vicini a Porto Venere, sta riscontrando apprezzamenti da ospiti nuovi e di lunga data. Le novità non mancano, ma il motore creativo della cucina del Palmaria si consolida grazie alla presenza dello Chef Francesco Parravicini, professionista di lungo corso, che vanta nella sua carriera esperienze in alcuni dei più noti celebri locali italiani ed europei: dall'Hotel Principe di Savoia di Milano, al Grand Hotel di Rimini, fino all'Harry's Bar di Londra, alla corte di Alberico Penati. Le proposte del ristorante puntano a coinvolgere sempre di più la clientela esterna del Grand Hotel Portovenere, con iniziative e degustazioni che partendo dai prodotti del territorio proietteranno l'esperienza del gusto del Palmaria in un vero e proprio Grand Tour d'Italia.

Il Grand Tour nella cultura culinaria italiana ispira il menù 2018 del Palmaria Restaurant. Il menù 2018 ispira all'epopea del “Grand Tour”, cioè il lungo viaggio nell'Europa continentale, in particolare in Italia, intrapreso dai rampolli dell'aristocrazia europea a partire dal XVII secolo e destinato ad accrescere il loro sapere. Un viaggio che poteva durare da poche settimane fino a svariati mesi. Durante il Tour, i giovani imparavano a conoscere l'arte, la cultura e lo stile di vita dei luoghi visitati. L'Italia con la sua eredità della Roma antica, divenne uno dei posti più anelati. Lo stesso Lord Byron attraversò il nostro paese passando per Portovenere. Il Grand Tour contemplava altresì la scoperta dello straordinario patrimonio culinario nazionale e proprio in quest'ottica il menù prevederà la celebrazione dei grandi piatti italiani, eseguiti a regola d'arte, e un vero e proprio lavoro di scouting delle materie prime più pregiate. Nel menù “à la carte” saranno protagonisti gli accostamenti “tra terra e mare” dove saranno protagonisti il polpo, l'acciuga e i “muscoli” tipici della tradizione spezzina e ligure.

“La preferenza per le cotture leggere, capaci di restituire il prodotto in purezza, l'assenza di soffritti e la scelta di materie prime biologiche – spiega lo Chef Francesco Parravicini – resteranno il nostro punto di forza. L'ampliamento del menù vegetariano e le proposte gluten free accoglieranno le eccellenze delle regioni confinanti. L'Appennino Tosco Emiliano e l'entroterra ligure, con le loro perle gastronomiche, rimarranno le fonti principali di ispirazione. Un omaggio al territorio che darà vita a ricette più eclettiche, come il raviolo aperto al centro del quale abbiamo adagiato il cacciucco livornese, un sentito omaggio alla cucina regionale di vicinanza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News