Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Novembre - ore 18.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Screening colorettale, specialisti a confronto a Villa Marigola

Lerici
Screening colorettale, specialisti a confronto a Villa Marigola

Golfo dei Poeti - Lerici capitale dello screening colorettale. Specialisti giunti da tutta Italia a confronto a Villa Marigola nel XIII Congresso Nazionale del Giscor, Gruppo Italiano Screening colorettale, società scientifica multidisciplinare che riunisce tutte le specialità coinvolte nel percorso della diagnosi precoce del cancro colo-rettale e che ha tra i suoi obiettivi il sostegno all’attività di screening di popolazione per la prevenzione del cancro del colon retto, e la promozione della qualità dei programmi, della formazione multidisciplinare e multiprofessionale, e della ricerca.
Epidemiologi, medici e biologi di laboratorio, gastroenterologi, chirurghi, anatomopatologi hanno fatto il punto nella due giorni aperta dagli interventi del Presidente Giscor Emanuela Anghinoni e del Direttore Sanitario Aziendale di Asl5 “Spezzino”, Maria Antonietta Banchero.
“La metodica più efficace per la diagnosi precoce e la prevenzione delle neoplasie colo-rettali – spiega il primario della S.C. Gastroenterologia, Lorenzo Camellini – si conferma la ricerca del sangue occulto fecale, screening proposto ai cittadini di età compresa tra 50 e 69 anni: si tratta un semplice test che permette di rilevare tracce ematiche in una piccola quantità di feci. I pazienti risultati positivi al test sono invitati a eseguire una colonscopia, nel corso della quale sono asportati eventuali polipi prima che si trasformino in neoplasie maligne vere e proprie, e diagnosticati eventuali tumori già presenti”.
Proprio i dati epidemiologici illustrati durante il convegno mostrano come questa strategia sia in grado di ridurre i nuovi casi di tumore del colon-retto e la mortalità.
Il Congresso è stato anche l’occasione per confrontare i modelli di screening adottati dalle Regioni italiane, e per fare il punto sui nuovi progetti scientifici che saranno condotti all’interno dello screening. I percorsi di trattamento endoscopico e chirurgico delle lesioni diagnosticate sono stati dibattuti alla luce delle nuove acquisizioni in una sessione condotta con il concorso delle società di gastroenterologia (Federazione Italiana Malattie Digestive) e della Società Italiana di Chirurgia Colo-rettale.
Importante la partecipazione e il contributo offerto da Asl5, presente con la Responsabile degli Screening oncologici Floriana Pensa, il gruppo della S.C. Gastroenterologia diretta da Lorenzo Camellini e il primario della S.C. Chirurgia, Stefano Berti; il congresso ha visto la partecipazione anche della Dottoressa Luigina Ada Bonelli, referente del Coordinamento regionale screening oncologici di Alisa.
Il convegno è stato patrocinato da Alisa, Asl5, AiRTUM, Osservatorio Nazionale Screening, Ordine dei Medici della Spezia, Comune di Lerici e Fondazione Carispezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News