Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Settembre - ore 11.24

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sabato e domenica Tino a ingresso libero. Tutte le informazioni | Foto | Video

In occasione delle celebrazioni di San Venerio, patrono del Golfo e dei fanalisti, si potranno visitare l'isola e le rovine romane e medievali.

Orari e costi dei traghetti
Sabato e domenica Tino a ingresso libero. Tutte le informazioni

Golfo dei Poeti - Nei giorni delle celebrazioni di San Venerio, patrono del Golfo e dei fanalisti d’Italia, ritorna come sempre l'occasione di visitare l'Isola del Tino, solitamente interdetta ai civili. E infatti domani, sabato 14, e dopodomani, domenica 15 settembre, la popolazione potrà accedere all’isola entrando in uno degli ambienti più incontaminati della costa ligure e visitando l’area archeologica, in cui si trovano resti dell’epoca romana e rovine del cenobio medievale, che oggi è in parte percorribile grazie ai lavori eseguiti della Marina in collaborazione con la Soprintendenza, i Vigili del fuoco e il Cai.
All’interno del Faro di San Venerio saranno allestite la Sala Storica del Servizio Fari, che illustra l’evoluzione tecnologica di queste strutture, e la Sala Archeologica contenente i reperti del II secolo a.C. rinvenuti con gli scavi effettuati sull’isola negli anni Cinquanta e Ottanta.

Oltretutto, al piano terra del faro, sarà inaugurato il grande salone espositivo allestito dal personale della Direzione Fari della Spezia, dove saranno esposte due mostre fotografiche, di cui una frutto del “primo concorso fotografico subacqueo dell’isola del Tino”, promosso dal Gruppo Sub Ospedale e dalla FIPSAS, e l’altra realizzata con alcuni scatti donati all’isola del Tino dai volontari di Ocean4Future con lo scopo di sensibilizzare il pubblico sul problema globale della plastica in mare.

La cittadinanza potrà raggiungere il Tino attraverso un servizio battelli assicurato dalla Navigazione Golfo dei poeti e sarà accolta dal personale della Marina.

Orari e costi

SABATO 14 SETTEMBRE
Partenze da LA SPEZIA:
09:30 – 10:40 – 11:50 – 14:15 – 15:30

Rientro dal TINO per LA SPEZIA:
11:10 – 12:20 – 14:45 – 16:10 – 18:00

DOMENICA 15 SETTEMBRE
Partenze da LA SPEZIA:
09:30 – 10:40 – 11:50 – 14:15 – 15:30

Rientro dal TINO per LA SPEZIA:
11:10 – 12:20 – 14:45 – 16:10 – 18:00

Partenze da LERICI:
09:40 – 10:50 – 12:00 – 14:30

Rientro dal TINO per LERICI:
11:20 – 12:30 – 15:00 – 16:20 – 17:30

Partenze da PORTO VENERE:
09:45 – 11:15 – 12:30 – 14:15 – 15:30

Rientro dal TINO per PORTO VENERE:
11:30 – 12:45 – 14:30 – 15:45 – 17:45

TARIFFE:
da La Spezia a/r: Adulti: €13,00; Bambini (6-11 anni): € 8,00
da Portovenere a/r: Adulti: €10,00; Bambini (6-11 anni): € 5,00
da Lerici a/r: Adulti: €13,00; Bambini (6-11 anni): € 8,00

Possibilità di visitare il faro e la zona archeologica, il 13 settembre fino alle 12.30 il 14 e 15 fino alle 17.00.
L'isola resterà aperta il 14 e 15 settembre dalle ore 09.30 alle ore 18.00

n.b.: Si informa che sull’isola non sarà effettuato servizio di ristoro

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Video

13/09/2019 - Sull'Isola del Tino: le reliquie di San Venerio, l'area archeologica e la benedizione delle barche


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News