Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 19.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pubblicato il bando per la messa in sicurezza di strada e versante

Partita da un milione e 300mila euro, si lavora tra Lerici e Tellaro, sopra l'Eco del mare.

fra lerici e tellaro
Pubblicato il bando per la messa in sicurezza di strada e versante

Golfo dei Poeti - L'Amministrazione Comunale di Lerici ha pubblicato un bando di gara per i lavori di messa in sicurezza del versante sovrastante il Seno di Mezzana e la strada provinciale 26 che collega Tellaro a Lerici, in prossimità dello stabilimento balneare “Eco del Mare”.
La zona, sulla quale sussistono storicamente rilevanti criticità idrogeologiche, sarà oggetto di un intervento che coinvolgerà risorse per 1 milione e 300 mila euro.
Nel 2010 l'area fu interessata da un gravissimo movimento franoso che ha comportato, per lungo tempo, la completa chiusura della strada provinciale e la necessità di realizzare una strada provvisoria con la quale impedire il completo isolamento della frazione di Tellaro. L'intervento venne eseguito in somma urgenza dalla Provincia della Spezia finalizzato a riaprire nell'immediato la strada e fronteggiare i danni seguiti agli eccezionali eventi meteorologici che colpirono gran parte della Regione Liguria nel dicembre 2010.

"L’Amministrazione Comunale ha investito ingenti risorse nella progettazione della messa in sicurezza del versante, che riteniamo una priorità assoluta al fine di garantire la sicurezza della percorribilità dell’unica strada che collega Tellaro al resto del mondo – commenta l'assessore ai Lavori Pubblici Marco Russo -. Nel medesimo versante, in occasione degli ulteriori eventi calamitosi di cui è stato oggetto il territorio nei mesi di novembre e dicembre 2014, si era verificato un movimento franoso che abbiamo monitorato e sul quale già lo scorso anno siamo intervenuti, anche grazie a un finanziamento regionale, realizzando i lavori recentemente conclusi di messa in sicurezza della strada pedonale della Lama".

Le nuove opere saranno finanziate con fondi del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 (Reg. UE 1305/2013) - Sottomisura 8.4. relativa al ripristino delle superfici boschive danneggiate in occasione di calamità naturali.
Gli interventi riguarderanno la messa in sicurezza del versante mediante la realizzazione di alcune palificate, la sistemazione idraulica dei compluvi e il miglioramento delle superfici boschive anche dal punto di vista forestale, utilizzando soluzioni riconducibili all’ingegneria naturalistica.

"Le opere principali riguarderanno la realizzazione di paratie di micropali in continuità con quelle già esistenti, realizzate a seguito degli eventi del 2010, muri di contenimento rivestiti in pietrame, in modo da creare freni a eventuali scivolamenti a monte del terreno, e il posizionamento di metri di palificate in legno – aggiunge Marco Russo -. Verrà inoltre completata la sistemazione del sentiero della Lama, rimuovendo la pavimentazione esistente e realizzandone una drenante. Saranno inoltre captate le acque meteoriche, canalizzando e quindi posando una condotta sui compluvi naturali in prossimità del residence “Golden beach”, area in cui saranno posati tombini finalizzati allo smaltimento delle acque, riducendo notevolmente l’azione provocata dal ruscellamento superficiale delle acque piovane e sorgive provenienti da monte. Il versante sarà quindi ricoperto da reti in aderenza accoppiate anti erosione e sulle superfici saranno piantati arbusti autoctoni grazie ai quali ridurre lo scivolamento di materiale detritico sulla carreggiata stradale>.

L'intervento coinvolgerà in maniera significativa anche la rete sentieristica, che verrà ripristinata e messa in sicurezza: sarà sostituita la passerella in legno sul canale Casella e ricostruito l’argine, eliminando la coltre detritica che oggi limita il deflusso delle acque. Fondamentale sarà inoltre il lavoro di diradamento selettivo della componente arborea, finalizzato ad alleggerire il peso sui versanti. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 17 agosto 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News