Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Maggio - ore 14.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Primissime idee per il lungomare lericino, c'è anche il traffico interrato | Foto

Tre soluzioni di massima prodotte dallo studio incaricato da Palazzo civico per immaginare il futuro waterfront. Il sindaco Paoletti: "Stiamo approfondendo, niente di operativo".

Via roma spostata
Primissime idee per il lungomare lericino, c'è anche il traffico interrato

Golfo dei Poeti - Nei mesi scorsi l'amministrazione comunale di Lerici ha affidato all'architetto Alberto Ruggia l'incarico di studiare soluzioni per riqualificare l'area fronte mare, nel tratto che va dall'hotel Shelley delle palme a Piazza Garibaldi, con l'obbiettivo, aveva spiegato il sindaco Leonardo Paoletti, di “una nuova sistemazione dei giardini di Lerici finalizzata a spostare la striscia carrabile al centro realizzando due aree pedonali laterali”. Il professionista e i suoi collaboratori hanno messo sul tavolo di Palazzo civico tre elaborati che prevedono modifiche più o meno radicali al waterfront lericino. Si tratta di studi di massima, non certo di tre soluzioni granitiche e definite, né delle uniche praticabili.

Una prima idea immagina di mantenere l'intera viabilità a raso andando tuttavia 'spingere' verso il mare Via Roma (e quindi il traffico veicolare) creando a monte della stessa di un'ampia fascia che contempli (procedendo dall'incrocio con Via Gerini verso Piazza Garibaldi) parco giochi, una struttura ricettiva, una spaziosa area pedonale e verde urbano. Questo mantenendo una ulteriore area pedonale tra la carrabile e il mare. Area pedonale e verde urbano sono previsti lato monte anche dalla parte di Via Biaggini. Un'altra soluzione di massima, come si legge nelle carte, è 'a trincea', e prevede che – lungo una Via Roma sempre spostata verso il mare – le auto scorrano a un livello più basso con dei parapetti (di qui la 'trincea') a separare la carrabile dall'area ai lati (pedonale, verde, parco giochi ecc.). Qualche tratto risulta 'interrato' (con le auto quindi che scorrono coperte), in modo da consentire uno 'scambio' tra l'area a monte e quella a valle di Via Biaggini e di Via Roma. Interramento totale invece quello prefigurato da una terza ipotesi: auto che scompaiono in zona Shelley delle palme e riemergono all'altezza di Piazza Garibaldi. E, di conseguenza, copertura del 'tunnel' interamente dedicabile all'area pedonale – ancora passeggiata, giochi, giardini -, giocoforza più estesa rispetto agli altri due assetti.

“È bene precisare – dichiara a CdS il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti – che parliamo di studi di massima senza alcun particolare significato operativo, non sono progetti. Un'amministrazione seria del resto deve approfondire e vagliare varie opzioni, soppesandone pro e contro. E ogni soluzione sarà sottoposta all'attenzione della comunità perché la si valuti tutti assieme. L'obbiettivo è rendere Lerici sempre più vivibile affrontando seriamente il tema del traffico automobilistico. Se un giorno potremmo non avere le auto sul lungomare sarà perché sarà stato affrontato con serietà e coraggio il problema, non certo mettendo cinque semafori agli ingressi del comune”. Il primo cittadino spiega che si tratta anche di “capire quelle che possono essere ulteriori evoluzioni della questione dei parcheggi interrati. Nel momento in cui si scava si può ad esempio pensare di portare sottoterra la viabilità, sono soluzioni adottate normalmente nel mondo. Però, ripeto, al momento siamo in una fase del tutto di studio”. E per quanto riguarda i park interrati, che Palazzo civico realizzerebbe con lo strumento del progetto di finanza, il sindaco fa sapere che al momento “gli investitori sono pochi. A mio avviso non essere interessati a investimenti del genere è sbagliato, perché a Lerici i parcheggi servono, e se si fanno i parcheggi questi poi si riempiono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery
Idea trincea Archivio CdS
Idea a raso Archivio CdS


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News