Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Maggio - ore 22.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Prime case fittizie: scatta l'offensiva, settanta si 'arrendono' subito

L'amministrazione comunale di Lerici vuole recuperare l'Imu evasa da chi ha dichiarato come prima residenza una dimora non abituale. L'assessore: "Ampia casistica, andremo avanti".

Piccolo sconto per tutti
Prime case fittizie: scatta l'offensiva, settanta si 'arrendono' subito

Golfo dei Poeti - “L'azione sulle residenze fasulle andrà avanti. La casistica è ampia, l'attività è molto impegnativa, ma l'amministrazione continuerà”. Ad assicurarlo, in occasione dell'ultima commissione consiliare lericina, l'assessore al bilancio Aldo Sammartano. Un tema, quello della lotta alle prime case fittizie, sul quale l'ex presidente della Camera di commercio ha fatto il punto nell'ambito del confronto sulle imposte, una delle costole più importanti del bilancio di prossima discussione in consiglio. Palazzo civico ha preso in esame, in riferimento al 2013 (ultimo anno in cui è stata in vigore l'Imu sulla prima casa, ndr), un primo blocco di 166 casi. Oltre settanta, quando il Comune ha contestato l'effettiva natura di prima casa, hanno dato ragione all'ente. I restanti casi più o meno possono essere divisi a metà: da un lato chi era in regola (con una residenza magari un po' 'sgombra' per via del mestiere, vedi i naviganti), dall'altro coloro che hanno deciso di resistere opponendosi a Palazzo civico. “Credo che alla fine della procedura soccomberanno”, ha osservato l'assessore.

“La norma – ancora Sammartano – è chiara: ai fini delle imposte conta la dimora abituale. Non accettiamo che moglie e marito sostengano di avere dimore abituali distinte a 20 chilometri di distanza, una a Lerici e una a Spezia”. Niente da fare anche per chi in realtà risiede nel Nord Italia “e fa la sceneggiata” per non pagare dazio.

L'avvio del recupero dell'Imu evasa sugli immobili dichiarati come abitazione principale senza averne i requisiti da quest'anno porterà a una piccola riduzione sull'Imu lericina, che si appresta a passare dal 10.6 al 10.5 per mille: “Ovviamente si tratta di una riduzione dal piccolo peso economico ma di un più ampio significato politico”, ha affermato l'assessore. Del resto, come si legge anche nell'aggiornamento del Documento unico di programmazione approvato dalla giunta nei giorni scorsi, è volontà dell'amministrazione impegnarsi per una “politica di graduale e costante riduzione delle aliquote Imu al fine di creare una sostenibilità e maggiore equità nel pagamento dell'imposta”. Anche grazie al gettito che entra in virtù della 'caccia' alla finte prime residenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News