Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Novembre - ore 21.34

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pini da salvare e animali da nobilitare, San Terenzo si fa sentire

Sabato alla Marina un presidio per dire no al taglio degli alberi, domenica un'iniziativa per chiedere una modifica animalista al Codice civile.

Weekend 'nature'
Pini da salvare e animali da nobilitare, San Terenzo si fa sentire

Golfo dei Poeti - Weekend di mobilitazione a San Terenzo a tutela... dei regni vegetale e animale. Nella mattinata di sabato infatti, verso le dieci e mezza, sarà il turno di un mob per dire no al taglio della pineta alla Marina di San Terenzo, sforbiciata necessaria per completare la riqualificazione dell'area. In settimana sulle conifere sono stati affissi volantini contro il restyling, e un ultimo manifestino ha dato notizia della mobilitazione: “Fermiamo questa oscenità, forse è la nostra ultima occasione – si legge -. Dimostriamo a tutti di essere un paese unito e che nessuno vuole svegliarsi la mattina sapendo che non esiste più nessuna marina. Vinceremo noi, vinceranno i pini”. Insomma, sabato mattina delle parti di Piazza Brusacà potrà esserci del movimento, nonché canzoni e tanti scatti da far girare sui social, come annunciato dai promotori dell'iniziativa. Che avrà i toni della protesta, sì, ma anche quelli del commiato, visto che la decisione pare proprio irrevocabile, perché senza il taglio dei pini il progetto di rifacimento della piazza – che prevede alcuni lecci e cespuglio di rosmarino - non si può proprio fare.

E il regno animale? Quello viene domenica 30 settembre, quando dal Parco Shelley di San Terenzo – come in diverse altre località d'Italia - si leverà un appello perché nel Codice civile sia inserito un apposito titolo che definisca chiaramente tutti gli animali “esseri senzienti”, riconoscendo inoltre soggettività giuridica agli animali d'affezione, ormai ritenuti membri della famiglia a tutti gli effetti. Dalle 15.30 alle 19.00 avrà luogo un presidio organizzato dai soci della sezione spezzina dell'associazione Ca.te.ri.na e alle ore 17.00 è prevista una conferenza con relatori qualificati.

“Questa auspicata riforma del codice civile consentirà un ampliamento delle tutele previste per tutti gli animali, anche in ambito penale, pertanto la partecipazione alla manifestazione di domenica è molto importante”, spiegano dal fronte animalista, che segnala come l'auspicato salto di qualità normativo, finalizzato a non ridurre gli animali alla mera definizione di 'cose mobili', si sia già verificato in altri Paesi europei: in Austria nel 1988,in Germania nel 1990, in Svizzera nel 2002,in Francia nel 2015, in Portogallo nel 2017. Al momento alla mobilitazione santerenzina nel parco dedicato al grande poeta inglese hanno aderito le associazioni 'Arkus – Un cane, un amico', 'L'impronta' e 'Asd Don Bosco'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News