Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Luglio - ore 08.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Paoletti a famiglie e docenti: "Ereditate scuole con deficit sismici e strutturali"

Amministrazione audita in consiglio di istituto, qualche scintilla tra il sindaco e la preside Stefania Camaiora dopo il botta e risposta dei giorni scorsi.

"Spostamenti provvisori"

Golfo dei Poeti - La tensione tra sindaco e preside, reduci da scambi infuocati, l'avrebbe rilevata anche il più rudimentale dei sismografi, ma tutto sommato il consiglio d'istituto tenutosi oggi pomeriggio nella sala consiliare di Lerici si è concluso in relativa serenità. All'ordine del giorno il caldissimo tema degli spostamenti di alunni complici i lavori di messa in sicurezza antisismica della scuola media Mantegazza di San Terenzo e della scuola materna e d'infanzia Augenti di Lerici. Ospite d'eccezione del consiglio, l'amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Leonardo Paoletti, che ha inaugurato il confronto al cospetto del consiglio d'istituto e di un pubblico di una quarantina di genitori: "Voglio chiudere il mio mandato - al netto di una mia eventuale ricandidatura o rielezione - definendo l'aspetto della messa in sicurezza delle scuole lericine, ereditate con grossi deficit sismici e strutturali. Gli interventi sulla Augenti e la Mantegazza chiuderanno il quadro, dal quale è rimasta fuori la Cochrane perché ritenuta meno prioritaria. Occorreranno pazienza e collaborazione, in settimana abbiamo incontrato le mamme degli alunni della media di San Terenzo ed è andata molto bene". Indi i'assessore ai Lavori pubblici Marco Russo ha illustrato i lavori svolti sui plessi in questi anni e quelli che interesseranno Mantegazza e Augenti mentre l'assessore all'Istruzione Laura Toracca ha fatto il punto sull'ipotesi traslochi immaginata dall'amministrazione, assicurando che in settimana fornirà al consiglio d'istituto le planimetrie relative alle aule, ai laboratori e ai vari locali che saranno allestiti alle scuole Poggi per accogliere gli alunni trasferiti. Toracca ha altresì spiegato che la data di riferimento per completare i lavori è il primo settembre: perché se è vero che la campanella suonerà il 16, è altrettanto vero che gli insegnanti saranno all'opera già dall'inizio del mese.

Superata la forca caudina della protesta di alcune mamme presenti in sala ("Ci dite che alcune scuole non sono in sicurezza e siete in Comune dal 2015, in questi anni i bambini non sono stati al sicuro"), il sindaco ha passato la palla alla preside, desiderosa di avere alcuni chiarimenti. E la prof.ssa Stefania Camaiora ha esordito domandando al primo cittadino se i traslochi saranno davvero temporanei (cioè relativi, come spiegato nei giorni scorsi, al solo anno 2019/20). "Avrei preferito sentire per prima un'altra domanda - ha replicato perentorio Paoletti -, e cioè se questi interventi saranno in grado di mettere in sicurezza gli edifici, perché come lei sa bene i lavori possono essere di varia natura e avere differenti obbiettivi. In ogni caso, sì, saranno in sicurezza e sì, ogni spostamento sarà provvisorio, anche perché non abbiamo altre scuole. Dopo gli interventi gli edifici avranno la medesima destinazione. Immaginare utilizzi diversi richiederebbe ulteriori incarichi e finanziamenti: tutto ciò non è nel piano delle opere né tra nel nostre attuali finalità. Nessun progetto che prevede abbattimenti di muri per fare uffici comunali o bar per i dipendenti di Palazzo civico. Del resto le carte parlano chiaro, sarebbe sufficiente che li leggesse correttamente chi ha la facoltà di accedere agli atti (un riferimento non velato alle opposizioni consiliari, per le quali era presente l'esponente Pd Mariachiara De Luca in qualità di membro del consiglio di istituto, ndr). E' ovvio che dopo i cantieri le scuole torneranno scuole, non bisogna distorcere la realtà". La De Luca è intervenuta per "tranquillizzare le famiglie, non è che i nostri figli in questi anni sono stati lasciati in edifici non sicuri". "Eh, insomma...", ha osservato Paoletti, invitando a leggere "relazioni e perizie sulle condizioni dei plessi, sono atti pubblici". Dal canto suo la dirigente Camaiora ha spiegato di non aver indagato sulla capacità degli interventi di mettere in sicurezza i plessi "perché lo davo per scontato" e ha detto che la scuola "è felice e grata per i lavoro" e che "per un anno ci si può adattare", rimarcando ancora una volta l'importanza della natura transitoria dei ricollocamenti.

La dirigente scolastica ha infine chiesto alcune delucidazioni di natura tecnica, come la questione degli otto parcheggi per gli insegnanti che vengono da fuori destinati a far spazio allo scuolabus dedicato ai bambini di San Terenzo (al vaglio due soluzioni: individuare nuovi stalli o far scendere i bambini lato Piazza Bacigalupi con un accompagnatore che li scorti fino all'ingresso della Poggi) e la ricettività delle future aule (necessario comprenderla per gestire le richieste di iscrizioni, al momento eccedenti). Dalla comunità scolastica sono state chieste rassicurazioni sullo spazio esterno che sarà allestito alla Poggi per i cuccioli della Augenti: "Non vi prometto un allestimento perfetto - così l'assessore Toracca -, come quello che caratterizzerebbe uno spostamento definitivo della scuola, ma sarà senz'altro uno spazio idoneo, con tutto il necessario: giochi, pavimento antitrauma, copertura. Appena avremo la progettazione vi daremo ulteriori aggiornamenti". E domani mattina l'affaire scuole sarà al centro della commissione consiliare dedicata. "Ascolteremo le eventuali proposte delle minoranze", ha concluso Paoletti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News