Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre - ore 22.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Oliveti abbandonati, l'Agrario c'è. A maggio assemblea con i proprietari

L'amministrazione comunale di Lerici vuole cambiare le cose nell'area Caprione. Il sindaco Paoletti: "Vogliamo coinvolgere l'Alberghiero. Prodotti da commercializzare lungo i sentieri".

Oliveti abbandonati, l'Agrario c'è. A maggio assemblea con i proprietari

Golfo dei Poeti - Tra i punti caldi dell'agenda dell'amministrazione comunale di Lerici c'è il recupero e la valorizzazione degli oliveti del Caprione. Un fronte complesso e che tocca più ambiti: dalla difesa delle colture tradizionali alla lotta contro il dissesto idrogeologico e l'abbandono del territorio - ricadente nell'area del dibattutissimo Parco -, passando per la promozione turistica. Di questo hanno parlato ieri in Comune l'amministrazione lericina e rappresentati dell'Istituto agrario Parentucelli Arzelà di Sarzana, con la volontà di impostare un percorso comune dalle ricadute concrete, tangibili. Il discorso è in fase embrionale, ma ben si avverte l'importanza di provare ad arrivare in fondo.

"Stiamo mettendo insieme le forze con l'Istituto agrario per un progetto di rilancio e recupero degli oliveti - spiega il sindaco Leonardo Paoletti - strettamente legato alla valorizzazione della sentieristica, del turismo. L'auspicio è coinvolgere anche l'Istituto alberghiero Casini. Immaginiamo di valorizzare l'olivo - associandogli altre colture - producendo prodotti da commercializzare e offrire lungo la rete sentieristica, con il coinvolgimento degli agriturismi esistenti nell'area Caprione".

Ai primi di maggio si terrà un'assemblea pubblica - si pensa di farla simbolicamente, visto il tema, alla Serra - alla quale saranno invitati i proprietari degli oliveti lasciati incolti per chiedere la loro collaborazione al progetto. "In ogni caso è intenzione di questa amministrazione intervenire perché i proprietari dei terreni abbandonati si adoperino per mantenere gli oliveti e ripristinare i muretti a secco e in generale mettere in atto tutte quelle azioni a tutela del territorio e dei sentieri", spiega il sindaco. Come a dire: in un modo o nell'altro, bisogna metter mano all'ingarbugliata situazione della collina. A proposito: il Comune intende installare un sistema di cremagliere per raggiungere gli appezzamenti non serviti dalle strade carrabili. Il ragionamento è avviato e sono già stati fatti dei sopralluoghi. "Quando partirà il progetto di recupero degli oliveti? Prima parte, meglio è - conclude Paoletti -. Siamo ben determinati ad andare in fondo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News