Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Gennaio - ore 17.56

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lerici, scalette vietate e più tempo per bruciare legna in spiaggia

Pire autorizzate fino al 31 gennaio. Intanto un'ordinanza blocca le scalinate per Caletta e Fiascherino.

Lerici, scalette vietate e più tempo per bruciare legna in spiaggia

Golfo dei Poeti - Doppia ordinanza del Comune di Lerici per fronteggiare gli effetti dell'ondata di maltempo di ormai un mese fa. Com'è noto, l'allerta rossa dicembrina ha agitato non poco le acque del mare e Poseidone ha pensato bene di ferire il litorale lericino. In particolare, hanno riportato seri danni - con vere e proprie asportazioni di parti del manufatto - le scale che portano al mare in località Caletta (la cui spiaggia è stata interessata anche da un crollo della parete rocciosa) e in località Fiascherino. La prima ordinanza, per tutelare la pubblica incolumità, va appunto a interdire la fruizione e l'accesso all'ultima parte della scala (che si sviluppa dalla località San Carlo) che porta alla piccola baia della Caletta e alla scalinata in muratura della spiaggia di Fiascherino, posta in aderenza allo stabilimento balneare 'Il Senatore'.

La seconda ordinanza, vergata come la precedente dal funzionario Monica Botto, riguarda un altro aspetto delle conseguenze del maltempo: l'accumulo di detriti lignei sugli arenili. L'atto che va ad ampliare i tempi e la fascia oraria degli abbruciamenti, sdoganati da una precedente ordinanza (QUESTA). Venendo incontro alle richieste dei privati che hanno in concessione le spiagge comunali, Palazzo civico ha deciso di consentir loro di bruciare non più dalle 7.00 alle 9.00 del mattino, ma dalle 7.00 alle 11.00; e non fino al 15 gennaio, ma fino al 31.
Nell'ordinanza si ribadisce la possibilità da parte dei cittadini di andare a recuperare il legname in spiaggia per utilizzo privato. Quello che la gente lascerà, come detto, potrà essere bruciato dai balneatori, naturalmente secondo una serie di regole quali altezza massima di tre metri steri per i cumuli, condizioni di vento che non affumichino i paesi, roghi distanti almeno cinquanta metri l'uno dall'altro, utilizzo di materiali non tossici per gli abbruciamenti e contenimento delle ceneri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Palladino e Mora in rampa di lancio: quale giocatore dovrebbe fare spazio in lista A?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure