Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Ottobre - ore 09.27

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lerici celebra la pace e spera nella presenza di imam e rabbino

Tante iniziative e un menù che si richiama alla tradizione povera umbra.

Lerici celebra la pace e spera nella presenza di imam e rabbino

Golfo dei Poeti - Cerimonie, iniziative e incontri, in particolare nelle scuole, di ogni ordine e grado, dedicati al concetto di Pace. E’ quanto previsto dalla “Giornata della Pace”, solennità civile sancita dalla legge n° 24 del 10 febbraio 2005, che riconosce nel 4 ottobre una ricorrenza dedicata a questo valore universale e, al contempo, “alla fraternità e al dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse, in onore dei Patroni speciali d’Italia San Francesco d’Assisi e Santa Caterina da Siena”.
L’Amministrazione Comunale di Lerici propone per l’occasione un fitto calendario di iniziative rivolte a tutti gli studenti dell’Istituto Comprensivo e al resto della cittadinanza.
Il primo appuntamento, mercoledì 4 ottobre, sarà alle 9,30 sul piazzale antistante il Comune di Lerici, dove il Sindaco, insieme ad altre autorità civili, militari e religiose, presenterà agli studenti dell’Istituto Comprensivo di Lerici gli incontri previsti per la giornata. Ad affiancarlo, il parroco di Lerici, il rappresentante della comunità buddhista dei Monti di San Lorenzo, che ha fatto sapere che, come l'anno scorso, ci sarà, e, si spera, l’imam della comunità musulmana di Sarzana e il rabbino di quella ebraica della Spezia. Le guide locali di musulmani ed ebrei l'anno scorso, pur invitati, non erano venuti. "Speriamo che quest'anno partecipino", hanno detto stamani in conferenza stampa l'assessore all'istruzione Laura Toracca e il consigliere delegato alla cooperazione Manuela Mussi.
La giornata si aprirà alle 10 con un lancio di palloncini. Poi, alle ore 10,30, in piazza Garibaldi, i giovanissimi alunni dell’ISA 10 libereranno in cielo gli aquiloni realizzati lo scorso anno durante il laboratorio di progettualità civica e artistica, finanziato dall’Amministrazione Comunale e realizzato dall’ANPI con la collaborazione dell’associazione artistica ALL di Gabriele Landi.
Alle ore 11, in Sala del Consiglio del Comune di Lerici, il professore Giulio Gallo terrà la conferenza “Storia delle religioni monoteiste/flussi migratori – dialogo interreligioso attraverso il costume e le tradizioni”, a cui seguirà, alle ore 13, sui tavoli delle mense delle scuole primarie e secondarie di primo grado, il “Pranzo di S. Francesco”, con un menù tradizionale umbro che andrà a recuperare piatti della tradizione povera della terra del Poverello.
Alle ore 16,30 si svolgerà in Sala del Consiglio l’incontro aperto a tutta la cittadinanza, curato dall’Associazione Coletta e moderato a Lucia Bellaspiga di Avvenire, “Dalla guerra il dolore – dal dolore la rinascita e l’amore per la vita. Storia di una donna straordinaria: Margherita”, introdotto alle ore 15,30 dall’appuntamento con il professor Giulio Gallo dedicato ai nuovi equilibri geo-politici mondiali “Trasformazione dei conflitti in pace”.
Parallelamente, alle ore 16, nella sede dell’associazione Aquilone blu al piano terra delle scuola Paolo Fiori, avrà luogo il laboratorio di costruzione del libro POP-UP “Storie preziose: la vita di San Francesco”, aperto a tutti i bambini che desiderino partecipare, accompagnati nell’avventura dalle esperte della Cooperativa Culturale Artemisia.
Alle 18, infine, la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa di San Francesco d’Assisi di Lerici e la tradizionale benedizione di inizio anno scolastico.

"Sono orgogliosa di aver intrapreso, insieme all’assessore all’Istruzione Toracca, un percorso che spero segni la rotta per il futuro: celebrare la Pace significa farsi portatori di un messaggio di speranza, di cui i bambini sono la più importante espressione – spiega Manuela Mussi, delegata ai Progetti di cooperazione internazionale -. Il concetto di Pace deve essere divulgato a tutti: ai più grandi, che ne hanno perduto o mai conosciuto il significato, e ai più piccoli, che rappresentano il nostro futuro ed è fondamentale crescano maturando il convincimento che il dialogo, e non la violenza, è la via per una serena convivenza. Diffondere la cultura della convivenza civile attraverso il dialogo, la conoscenza e il rispetto delle idee altrui è la via da seguire per comprendere appieno il concetto di pace".

"Quest’anno abbiamo voluto riportare l’attenzione alle origini di questa celebrazione, ovvero agli insegnamenti che tutt’oggi costituiscono uno dei capisaldi del nostro Stato, impetrati secoli fa da San Francesco d’Assisi. Questo anche in ragione del fatto che la Regione Liguria proprio quest’anno parteciperà alle celebrazioni nella città di Assisi, portando l’olio votivo che alimenterà nei prossimi dodici mesi la lampada sulla tomba del Santo - aggiunge Laura Toracca, assessore all’Istruzione -. Sarà una giornata ricca di emozioni e di colori, che si concluderà con la celebrazione della Santa Messa solenne, in onore del Santo al quale è intitolata la chiesa parrocchiale del nostro capoluogo, e con la tradizionale benedizione di inizio anno scolastico. L’Assessorato all’Istruzione desidera ringraziare la consigliera Mussi per l’insostituibile collaborazione nella realizzazione della giornata, diventata per il territorio un appuntamento annuale".

Ospite della giornata, il professor Giulio Gallo, esperto in trasformazione dei conflitti e cooperazione allo sviluppo del dipartimento di Scienze per la Pace di Pisa, che condividerà con i ragazzi delle scuole medie nella conferenza del mattino e con tutti i cittadini il pomeriggio la sua esperienza: "Una relazione dedicata agli studenti sui reali concetti di intercultura e dialogo interreligioso attraverso la storia delle religioni monoteiste e orientali, con un accento particolare alle dinamiche dei flussi migratori che stanno interessando l’Europa: questi i temi centrali delle conferenze che si svolgeranno mercoledì – spiega Gallo -. Parleremo della visione geopolitica dell’area Medio Orientale e di ciò che sono i nuovi paradigmi del cyber terrorismo e del coinvolgimento globale dei minori in tali apparati, ma soprattutto delle strategie che possono essere adottate per trasformare quelli che stanno diventando i maggiori conflitti sociali e antropologici in modelli di cooperazione allo sviluppo, in un ordine globale di mantenimento del concetto di pace".
L’Amministrazione Comunale di Lerici ringrazia l’Università della Terza Età, rappresentata dalla preside e professoressa Eliana Bacchini, per la preziosa collaborazione.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alle iniziative in programma per la manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure