Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Agosto - ore 12.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lerici adotta i sentieri. Tedeschi: "Ameglia, silenzio inaccettabile"

Lega navale e Caprione outdoor Lerici bike si prenderanno cura di due percorsi a testa. In conferenza stampa il presidente del Parco si rivolge ancora una volta al sindaco Andrea De Ranieri: "Servono risposte".

"Orto botanico al macero"

Golfo dei Poeti - “I sentieri sono le vene in cui scorre il sangue del Parco. La loro manutenzione è un'esigenza primaria”. Così stamani dalla sala consiliare di Lerici Pietro Tedeschi, presidente del Parco regionale di Montemarcello, Magra e Vara, intervenuto alla conferenza stampa convocata per incorniciare, nell'ambito del progetto 'Adotta un sentiero', l'affidamento della cura di due sentieri lericini a testa alle associazioni Lega navale italiana Lerici e Lerici bike Caprione outdoor. I due sodalizi, a partire dal prossimo autunno, si occuperanno di taglio vegetazione, pulizia, ripristino dei muretti a secco, monitoraggio della fruibilità degli itinerari e segnalazione di eventuali problemi, il tutto a loro spese e interfacciandosi con il Parco. La Lega navale, che vanta oltre 400 soci, adotterà i sentieri 439 (Sentiero del Piastrone) e 433 (nel tratto Tellaro-Montemarcello); la Caprione outdoor – oltre 80 soci raccolti in poco più di un anno di vita - avrà in carico i sentieri 422 (tratto Rocchetta-La Serra) e 413 (tratto Canarbino-Bivio Avg Pugliola).

“Il nostro è un territorio con enormi potenzialità inespresse – ha commentato Massimiliano Destri, intervento per Caprione outdoor –. Giusto e positivo fare sistema tra enti e associazioni. L'outdoor? La Liguria è un territorio unico da questo punto di vista, come riconosciuto da tutte le riviste del settore. Può offrire davvero un prodotto vincente”.

Lerici è mare, sì, ma è anche terra, collina, cultura contadina – ha osservato Maurizio Moglia per Lega navale -. Abbiamo risposto con entusiasmo alla possibilità di 'adottare' un sentiero. I nostri soci, soprattutto nella stagione invernale, amano andare alla scoperta del territorio, cosa che si sposa benissimo con questo progetto”.

“Nel nostro comune – ha commentato il vice sindaco Lisa Saisi - ci sono tante associazioni sensibili a temi come salvaguardia ambientale e turismo sostenibile, lento. 'Adotta un sentiero' è un'occasione per impegnarsi in queste direzioni, quindi spero che tanti altri soggetti possano farsi avanti per partecipare”.

“Per questo progetto – ha continuato il presidente Tedeschi - abbiamo ricevuto dieci domande. Due su Lerici – inizialmente tre, poi una realtà si è ritirata -, quattro su Ameglia, due sia su Sarzana sia su Arcola. Il Parco non può fare gli accordi con le associazioni se i Comuni non sono consenzienti, cioè se non firmano con l'ente un'apposita convenzione. Ecco, l'unico Comune che finora ha risposto è stato Lerici, che ringrazio, rendendo possibile l'intesa con Lega navale e Caprione oudtoor. In quest'ultimo anno il Parco ha ricevuto pesanti attacchi istituzionali: la risposta è sempre stata il lavoro, e va in questa direzione l'impegno concreto per la manutenzione dei sentieri”. Tedeschi ha assicurato che “il Parco è vivo, esiste e vuole continuare a esistere. C'è bisogno di più Parco, di più ambiente, altrimenti non so che mondo lasceremo alle generazioni future. E c'è bisogno di più partecipazione, tant'è che, con la stesura del nuovo Piano regolatore del Parco, pensiamo di far entrare i quattro Comuni che hanno fatto richiesta: Luni, Castelnuovo, Pignone e Riccò del Golfo. Resto altresì convinto che il Parco debba guardare oltre confine, con un allargamento alla Toscana, cosa naturale, visto che parliamo di un parco fluviale e di un fiume che attraversa due regioni. Penso o a un contratto di fiume che tenga conto di tutte le necessità del corso d'acqua, contemplandone sia il corso toscano, sia quello ligure, o all'allargamento del Parco del Magra alla Toscana. Sarebbero azioni fondamentali per un salto di qualità”.

Il numero uno di Via Paci si è poi rivolto ai tre Comuni che non si sono fatti sentire per 'Adotta un sentiero', impedendo l'intesa che mette al lavoro le associazioni. “In particolare penso ad Ameglia – ha detto Tedeschi -, faccio un appello al sindaco De Ranieri: da mesi ci sono quattro richieste di adozione di sentieri amegliesi, due delle quali arrivano proprio da Lega navale e Caprione outdoor, che giustamente pongono anche il tema di una cura unitaria del Caprione. E sempre ad Ameglia mi rivolgo per l'orto botanico di Montemarcello, che sta andando al macero, allo sfascio. I cittadini giustamente si lamentano. C'è un'azienda specializzata nel verde pronta ad adottare l'orto botanico, assieme alla quale, come Parco, tempo fa abbiamo incontrato il Comune. Sono passati cinque mesi, cinque mesi di silenzio inaccettabile dal punto di vista istituzionale. Ci sono delle prese di posizione di cui davvero non riesco a capire la motivazione. Questa situazione va sbloccata”.

Sblocco che Tedeschi si augura anche per i quattrini del Piano di sviluppo rurale 2014-2020. “Un anno fa abbiamo presentato un progetto per la riqualificazione dei sentieri del Caprione, chiedendo 400mila euro sul Psr. Ecco, dopo un anno siamo ancora alle scartoffie. Niente da fare al momento anche per i circa 250mila euro necessari al Comune di Lerici per il 'Sentiero dei poeti'. Il Psr è bloccato, dicono per questioni tecniche. Il punto è che in ballo ci sono 350 milioni di fondi europei che scadono nel 2020. L'Italia ne ha usato meno del 5 per cento. Questo vuol dire che quando ci sarà da ragionare sui fondi 2020-2026, l'Europa penserà che il nostro Paese non ne abbia bisogno, e magari li darà alla Polonia, alla Lituania, all'Ungheria. Intanto noi facciamo le nozze con i fichi secchi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY











Covid-19, cosa ti aspetti nei prossimi mesi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News