Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Agosto - ore 20.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Legna in spiagga a Lerici, i cittadini possono servirsi

Legna in spiagga a Lerici, i cittadini possono servirsi

Golfo dei Poeti - I detriti legnosi che si sono accumulati sulle spiagge lericine nel corso dell'ultima ondata di maltempo sono una bella grana per i concessionari degli arenili. Così il Comune ha deciso, tramite ordinanza, di provare ad alleviare la situazione, autorizzando i concessionari delle spiagge a mettere a disposizione dei privati cittadini il materiale ligneo depositato "mediante separazione del legno dagli altri rifiuti". Materiale che dovrà essere accatastato "nelle porzioni dell'area in concessione più facilmente accessibili da parte di mezzi e persone. L'amministrazione autorizza quindi i cittadini interessati a prelevare il materiale legnoso per usarlo anche a fini di riscaldamento "previo preavviso ai concessionari delle spiagge interessate dalla presenza di materiale ligneo, verificando il nulla-osta del Comando di Polizia Municipale", come si legge nell'ordinanza.

Certo, la raccolta di legna in spiaggia dovrà seguire delle norme. Dovrà essere recuperata per uso personale e senza scopri di lucro; non dovrà contenere materiali inquinanti e dovrà essere depurata da materiale estraneo (da smaltire in maniera consona); non è consentito l'utilizzo di mezzi e attrezzi motorizzati per il prelievo, a meno di situazioni particolari. Inoltre, la responsabilità delle operzioni è interamente a carico di chi le effettua: in caso di danni, il Comune non può essere interpellato per eventuali risarcimenti.
E non finisce qua. Il materiale ligneo residuale rimasto sull'arenile, a conclusione dell'attività di raccolta e prelievo da parte dei cittadini, se non inviato a impianti autorizzati al trattamento di biomasse, potrà essere bruciato in sito esclusivamente in piccoli cumuli non superiori a tre metri steri, possibilmente asciutto o con bassa umidità per limitare la produzione di fumo, dalle ore 7.00 alle ore 9.00 esclusi i giorni festivi e prefestivi. Gli abbruciamenti - una possibilità evidentemente concessa ai concessionari - dovranno osservare determinate regole e condizioni, quali vento favorevole all'allontanamento del fumo dai centri abitati e contenimento delle ceneri. Si potrà bruciare fino al 15 gennaio.
Lo smaltimento di rifiuti e detriti che popolano le spiagge libere non attrezzate sarà invece affare dell'ente comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News