Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Novembre - ore 19.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Tino un gioiello di tutti, potrebbe diventare visitabile due volte al mese

Manca solo un ultimo step romano. Cattani: "Una scelta necessaria per preservare al meglio l'isola"

vigerà il numero chiuso
Il Tino un gioiello di tutti, potrebbe diventare visitabile due volte al mese

Golfo dei Poeti - Manca solo la firma dell'accordo, al momento fermo a Roma, ma a breve il Tino potrebbe diventare ufficialmente visitabile una oppure due volte al mese. Vigerà in assoluto il numero chiuso bloccato a cento persone, per non alterarne lo stato.
Il risultato arriva da un lungo scambio con Marifari, Cai e Marina militare. Il Tino è di tutti e i tempi ormai sono maturi per farlo diventare a tutti gli effetti fruibile a tutti in maniera calendarizzata.
Le visite sarebbero concentrate nei periodo da maggio a settembre, quando il meteo è favorevole. In questi mesi è già stata fatta una sorta di sperimentazione con il contributo di Marifari e del percorso museale dedicato al mondo dei fari e delle segnalazioni.
Ma la storia del mantenimento del Tino e di questo accordo partono da lontano grazie anche al Cai che, assieme alla Marina, si occupa da quasi vent'anni della pulitura dei sentieri.

"Il Tino è un'isola fantastica - ha spiegato a CDS Maurizio Cattani referente regionale della rete sentieristica e del gruppo 'lavoro sentieri' per il Cai - ed è giusto che possa essere visitato da tutti. Chiaramente tutto deve procedere nell'interesse naturale del luogo che non deve essere compromesso in alcun modo. Al momento per l'accordo manca solo la firma. Intanto per la fine di settembre come Cai abbiamo organizzato una visita senza barriere. Parteciperà infatti un gruppo di ragazzi con disabilità in modo che possano visitare questo tesoro".

Bello e fragile, come tutta la Liguria, l'Isola del Tino si presenta in buono stato. "E' un luogo sano, al momento si presentano tre piccole criticità che si possono affrontare. Un esempio è il muro sotto la piazzetta principale che rischia di spanciare per una frana e prestiamo molta attenzione all'area museale e archeologica. Noi sempre in accordo con la Marina procediamo con la piccola manutenzione ordinaria, costante. Ve ne sono altre straordinarie ma per quelle servono finanziamenti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News