Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Lerici Sport piange la scomparsa di "Bruno" Alessandri: "Vero esempio di volontariato"

Il Lerici Sport piange la scomparsa di `Bruno` Alessandri: `Vero esempio di volontariato`

Golfo dei Poeti - E’ stato una delle colonne del Lerici Sport, con la sua intraprendenza, la sua voglia di fare, la sua passione per questa realtà che ha tanto contribuito a far crescere, per il nuoto e la pallanuoto. Tutta la società piange Brunellesco Alessandri, “Bruno”, che se n’è andato nei giorni scorsi dopo aver lottato negli ultimi anni contro un male incurabile. Senza la sua presenza, oggi tutto sarebbe diverso nelle attività del club: nei 12 anni in cui è stato dirigente, durante la presidenza dell’Ing. Aldo Sammartano, “Bruno” ha lavorato con impegno e continuità, dedicandosi soprattutto alla gestione della piscina “Cicci Rolla” e all’organizzazione dei trofei di nuoto di fondo, la Coppa Byron e la Coppa Noceti, facendo crescere il movimento e contribuendo a far conoscere in tutta Italia il nome di Lerici. Uomo di mare, capitano di yacht per una vita, schietto e concreto, è stato uno dei tifosi più accesi della squadra femminile di pallanuoto, di cui ha chiesto notizie fino agli ultimi giorni e che ora con grande rammarico affronterà lo spareggio play off senza poter contare sull’appoggio di un supporter così speciale.
Alessandri lascia un vuoto incolmabile, come testimoniano le tante voci dei membri del Lerici Sport che oggi vogliono salutarlo e ringraziarlo per tutto quello che ha fatto.
All’ex presidente Aldo Sammartano lo legava una profonda amicizia iniziata sui banchi di scuola; è stato il suo braccio destro a partire dal momento più difficile per la società, ed entrambi hanno deciso di ricoprire i rispettivi ruoli alla guida del club e della piscina sapendo di poter contare sul reciproco aiuto e sulla reciproca lealtà. “Un carattere forte – lo ricorda il pastpresident- , irruento e pronto al confronto, anche aspro, ma sincero e leale. Prima si è dedicato ad una lunga attività agonistica, poi ha messo tutto il suo impegno nella dirigenza, decisivo nei momenti più difficili, per evitare la fine di questa gloriosa e storica società che oggi lo ricorda con affetto, simpatia e rispetto. Tanto volontariato e tanti risultati raggiunti, ma lui non si accontentava mai e voleva sempre di più. Lascia un grande vuoto tra gli amici di sempre e la nostalgia dei tanti momenti vissuti insieme. Tutto il Lerici Sport non lo dimenticherà e troverà i modi giusti per ricordarlo”.
“A tutto il Lerici Sport mancherà l'appoggio sincero, forte, protettivo di un uomo onesto: Bruno era la sincerità fatta  persona, che piaccia o no, e a me piaceva molto” è la testimonianza della dirigente Lorella Leonardi.
Non potevano mancare le parole delle ragazze della pallanuoto femminile, a cui tanto era legato, a cominciare da coach Sara Vivaldi: “Mi sento di dire che abbiamo perso una colonna portante, un pezzo di storia del Lerici, ma soprattutto un grande tifoso della femminile! Lo portiamo nel cuore e spero domenica di potergli fare un omaggio vincendo la partita; so che farà il tifo per noi come ha sempre fatto con passione e con il suo modo burbero che non ha mai risparmiato nessuno!” Secondo l’atleta Claudia Gianstefani, “Bruno è stato il nostro primo tifoso, ci ha sempre seguite e ha creduto in noi anche quando, sulla carta, eravamo sfavorite. Il suo tifo era inconfondibile e risuonava in vasca. Anche quest'anno la sua presenza era tangibile e ci dava  supporto, seppur a distanza. Bruno è stato e sarà la piscina. fare allenamento da oggi avrà un sapore un po' diverso. Domenica entreremo in acqua e dedicheremo a lui la nostra fatica e la nostra determinazione. Un pensiero va a Nelly, la compagna di una vita che lo ha amorevolmente affiancato”. Non potevano mancare le parole di una dipendente della piscina “Cicci Rolla”, Chiara Angelinelli che tanto ha contribuito a far crescere: “Bruno, terrò stretto il tuo ricordo, pensando non solo al mio direttore,  ma ad un padre che mi ha preso sottobraccio  e protetto. Ciao Bruno, resterai nel mio cuore”. Anna Manfredi : “In piscina sei approdato dopo una vita spesa a navigare con grande esperienza. Negli anni sei stato il Nostro Comandante ci hai sempre guidato con generosità, onestà,e spirito libero. Sicuramente una persona di quelle che quando non ci sono più lo senti. Ti ricorderemo sempre in sella alla tua Harley come te, rumorosa ma sempre affidabile. Ciao Bruno da tutti noi. “ Malin Capriglione:” Ricordarlo solo con le parole è impossibile, aveva il suo carattere e i suoi metodi poco ortodossi ma se avevi un problema si faceva in quattro per poterti aiutare. Aveva un gran cuore, impossibile dimenticarsi di lui.”
“Bruno ha dedicato una vita alla piscina e al Lerici Sport, ha trasmesso i valori dell’appartenenza, dell’impegno sociale, gli utili consigli nella gestione. Ha messo a disposizione, della nostra comunità, il suo tempo e le sue conoscenze per risollevare la gestione delle piscine in un momento molto critico. Lo ha fatto con dedizione, sacrificio, in prima linea, urlando, ma senza apparire.” Questo è il ricordo di Alessandro Sammartano, presidente del Lerici Sport.
“Persona burbera ma schietta, sincera e onesta fino allo scontro verbale: un vero ligure attaccato al suo paese e alle sue tradizioni. Abituato al comando ma con la totale responsabilità delle sue azioni: un vero uomo di mare. Generoso e altruista: un vero esempio di volontariato. Un amico di famiglia. Un mattone della piscina di Lerici”, aggiunge Massimiliano Valtriani, dirigente del Lerici Sport.
Brunellesco Alessandri ha saputo coinvolgere, motivare, coinvolgendo gli amici di una vita nelle sue attività, a partire da Luciano Ghiggini, a cui lo legava un affetto profondissimo e che, come Aldo Sammartano, gli è stato vicino fino all’ultimo e l’eredità lavorativa e ideale che ha lasciato sarà raccolta e portata avanti dai tanti che lo stimavano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure