Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Maggio - ore 18.11

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Custode del cimitero licenziato, Paoletti: "Maris ha deciso in piena autonomia"

Intanto a San Terenzo le firme per il reintegro superano quota quattrocento.

Custode del cimitero licenziato, Paoletti: `Maris ha deciso in piena autonomia`

Golfo dei Poeti - Tiene banco a Lerici la questione del custode del cimitero per aver incassato una mancia da 50 euro per l'esecuzione di una tumulazione al camposanto di San Terenzo, fatto oggetto di un esposto presentato lo scorso novembre. Oggi, con una nota sottoscritta al sindaco Leonardo Paoletti, il Comune risponde a Cooperativa Maris e al sindacalista Uil Marco Furletti, negando di aver "svolto un'istruttoria a senso unico" e mostrando "stupore" in merito a quanto manifestato dalla Maris, cioè la disponibilità alla reintegrazione del lavoratore laddove il Comune ritiri la lettera perentoria inviata alla stessa Maris.

"Si precisa - così da palazzo civico - che il Comune non ha svolto alcuna istruttoria in merito ai fatti denunciati dall'esposto di cui sopra. Il Comune ha trasmesso l'esposto a Maris limitandosi a chiedere chiarimenti in merito all'episodio denunciato e ricordando alla Cooperativa appaltatrice che i suoi dipendenti devono attenersi al Codice di Comportamento dei dipendenti del Comune di Lerici emanato ai sensi del DPR 62/2013. Quindi, nessuna richiesta perentoria di assunzione di provvedimenti ma la doverosa e necessaria richiesta di chiarimenti e di rispetto del Codice di comportamento. Ma non solo, si evidenzia che, a seguito di detta doverosa trasmissione, il Comune ha ricevuto da Maris la sola comunicazione di avvio di un procedimento disciplinare. In piena autonomia Maris ha svolto il procedimento disciplinare e ha assunto la decisione di licenziare il proprio dipendente. Ciò senza alcun preventivo contatto col Comune".

Se ora, quindi, sindacato e Maris intendono confrontarsi e rivedere la posizione del dipendente licenziato, "il Comune non potrà che prendere atto delle legittime conclusioni a cui perverrà la vertenza sindacale".
Palazzo civico precisa che "è ovvio che tali conclusioni non avranno alcun effetto sul rapporto contrattuale in essere tra Comune e Maris per la gestione dei cimiteri, anche perché tale fattispecie non è contrattualmente prevista quale causa di risoluzione del contratto di appalto. Il Comune di Lerici darà piena adesione alle valutazioni e alle decisioni assunte in tale sede, nel rispetto dell'attività sindacale e delle tutele prestate dall'Ordinamento a favore del dipendente soggetto del licenziamento".

Intanto a San Terenzo la petizione per far riassumere il custode, promossa dal comitato di frazione, ha già superato le 400 firme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure