Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Aprile - ore 09.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Addio Arrigo: "Ci diceva sempre che nella vita bisogna buttarsi"

Questa mattina a Porto Venere l'onoranza funebre per l'89enne Petacco, deceduto martedì. Tanta gente si è stretta intorno alle figlie Carlotta e Monica.

Addio Arrigo: "Ci diceva sempre che nella vita bisogna buttarsi"

Golfo dei Poeti - Celebrati questa mattina a Porto Venere i funerali di Arrigo Petacco, giornalista, storico e divulgatore spezzino, spentosi all'età di 89 anni dopo una lunga malattia. Ad accoglierlo c'era una folla commossa che non ha voluto mancare all'ultimo saluto nei confronti di un uomo schietto, autentico, ma anche molto divertente nel suo raccontare aneddoti. Il funerale si è tenuto nella chiesa di San Lorenzo davanti ad autorità, amici e conoscenti dello scrittore e naturalmente alle amate figlie Carlotta e Monica. Particolarmente sentito il ricordo dei nipoti che hanno tratteggiato un uomo coraggioso, vitale e dallo spirito indomito: "Ci diceva sempre che nella vita bisogna buttarsi, non fermarsi all'antipasto". Un amore mai tradito per quell'angolo di Liguria dove ha voluto abitare nell'ultima parte della sua lunga vita.

Nato a Castelnuovo Magra, professionalmente è partito come cronista al Lavoro, al tempo diretto da Sandro Pertini, per poi iniziare una lunghissima collaborazione con la Rai: per la tv di Stato ha scritto testi, sceneggiature, diventando uno dei più importanti divulgatori nell'Italia del dopo guerra. Negli ultimi tempi aveva diradato le sue uscite e si era trasferito in una casa vicino all’uscita del borgo. "Se ne va una delle penne più geniali di quest'epoca" - ha detto il sindaco Matteo Cozzani, nel suo intervento. Di sicuro fa parte di una generazione di giornalisti spezzini che, in modi diversi, è uscita dalla Provincia, conquistando la ribalta nazionale. Da Gino Patroni a Giancarlo Fusco, passando per Lamberto Furno, Bruno Della Rosa, Lucio Tonelli, in quel periodo d'oro per l'editoria locale. Proprio Petacco ha sempre ricordato che in quel periodo "c’erano più giornali a Spezia che New York”

Presenti fra gli altri l'amico e collega Marco Ferrari, l'artista Francesco Vaccarone e il vicesindaco di Castelnuovo Magra Ambrosini. Anche il consigliere regionale De Paoli era presente, in rappresentanza della Regione Liguria: "Un grande uomo di cultura, che ho sempre ammirato. Un ligure che ha raccontato la storia d’Italia in modo intellettualmente onesto e corretto. Grazie alle sue doti di scrittore e storico, Petacco ci ha fatto conoscere aspetti importanti, spesso inediti, della nostra storia e nel 1986 fu anche insignito dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica Italiana”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Folla a San Lorenzo per i funerali di Petacco


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News