Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Agosto - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Una cura medievale per il c.", ecco perché Paoletti ha querelato

`Una cura medievale per il c.`, ecco perché Paoletti ha querelato

Golfo dei Poeti - Il sindaco "fa porcate per giustificare giri di spesa" e "preferisce umiliare chi ha le capacità... a favore di pubbliche relazioni personali" e "si è comprato a 8 ciò che vale 1, che invece si è affermato essere gratis, dato che un'operazione a zero costi non darebbe ritorni personali al Sindaco ma solo vantaggi alla comunità".
Il sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti, ha riportato su Facebook le frasi che il concittadino Stefano Silva ha scritto sul social di Zuckerberg, rimediando una querela da parte del primo cittadino e della giunta (vedi QUI).

"Questo signore, rassicura, sempre per iscritto e pubblicamente i concittadini - prosegue Paoleti -, che li informerà di cose che per ora tralascia ma che (e cito testualmente, scusandomi per la crudezza delle affermazioni) prima o poi metterà in pratica '...una cura medioevale per il culo di qualcuno...' (espressione mutuata da Pulp fiction, ndr). Sottolineo che la querela non è stata estesa agli amministratori del gruppo Facebook (Agorà Lerici, ndr) su cui il querelato ha scritto e dove ancora oggi si può leggere l'intervento. E' evidente che la querela non nasce da un risentimento personale del Sindaco e dei componenti la Giunta.
In questo caso (che esce dalle ipotesi di insulti o critiche sopra le righe, che mai sono state oggetto di querela) le affermazioni sono chiara e espressa denuncia di ipotesi di reato, qualificando la condotta dell'Amministrazione quale attività svolta nell'interesse privato degli amministratori, in danno dell'interesse pubblico.
Chi denuncia condotte delittuose di regola si prefigge l'obiettivo che intervenga la Magistratura.
Doverosamente l'Amministrazione ha trasferito la questione alla Magistratura che, nell'interesse preminente dei cittadini, accerterà se quanto denunciato dal querelato corrisponde a verità. Cioè se è vero che gli amministratori lericini 'rubano'.
Pertanto, nell'assoluto disinteresse verso chi sia la persona querelata, o si accetta un sistema di pubbliche denunce e il relativo clima da far west e di sospetto, che all'evidenza è caro a chi sceglie facebook per spendere accuse di peculato, o le questioni si trasferiscono subito dinnanzi alla sede giudiziaria per l'accertamento dei fatti.
Come pubbliche sono state le denunce di reato verso l'Amministrazione fatte dal querelato, pubblica deve essere la conoscenza del fatto che l'Amministrazione ha sottoposto le denunce al vaglio della Procura della Repubblica".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure