Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Febbraio - ore 21.41

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Un'ora e venti per percorrere 4 chilometri sulla Napoleonica"

Domenica scorsa si è formata una lunghissima coda a causa del senso unico alternato per il cantiere all'altezza di Marola e l'assenza di un semaforo intelligente.

IL CASO
"Un'ora e venti per percorrere 4 chilometri sulla Napoleonica"

Golfo dei Poeti - Napoleonica, tra La Spezia e Porto Venere, fa rima con disagi al traffico. Sono innumerevoli gli episodi in cui gli automobilisti si sono trovati a fare i conti con code chilometriche e attese bibliche. L'ultimo in ordine di tempo è quello avvenuto domenica scorsa, quando, complice il bel tempo, centinaia di spezzini e turisti hanno deciso di fare una capatina a Porto Venere, come spesso accade nei fine settimana di quasi tutto l'anno. E quasi sempre, dopo il tramonto, sono moltissime le vetture che si accodano in prossimità del semaforo di Fabiano. Questa volta, però, la teoria di veicoli si è bloccata all'altezza dell'abitato di Marola. Il motivo è la presenza del semaforo del cantiere per l'allargamento della Provinciale 530 in corrispondenza dell'intersezione con Via Mori: le transenne dei lavori occupano la carreggiata lato mare e per qualche decina di metri è stato istituito il senso unico alternato. Domenica, però, il tempo a disposizione per il transito delle auto in direzione La Spezia era troppo poco per consentire di smaltire la coda. Il cronometro era uguale per i due sensi di marcia, solo che da una parte c'erano decine e decine di automobilisti, dall'altra quasi nessuno.

"Risultato: l'incolonnamento iniziava a Fezzano - riporta il portavoce di un gruppo di abitanti della zona, Stefano Faggioni - e si impiegava sino a un'ora e 20 minuti per percorrere circa 4 chilometri. A piedi si sarebbe fatto più presto".
"Questo è il dramma automobilistico a cui si deve aggiungere quello degli abitanti lungo la strada costretti a respirare i gas di scarico della coda. Un conto è un'auto che transita velocemente, altra musica è una fila di veicoli fermi per circa 4 ore davanti alle case. Senza dimenticare - prosegue - che il transito era pressoché impossibile anche per eventuali mezzi di soccorso".

Per questo i cittadini di Marola ritornano a chiedere a Provincia e Comuni della Spezia e Porto Venere, ognuno per le proprie competenze, di provvedere celermente e con chiarezza nei compiti tra gli enti a realizzare tutti gli allargamenti possibili lungo la strada, soprattutto in corrispondenza dei centri abitati. "Per esempio nel tratto tra il tabaccaio e la farmacia", afferma Faggioni. Altre richieste sono quelle di rialzare gli attraversamenti pedonali e i marciapiede, da realizzare dove sono mancanti, di ricavare indispensabili aree di parcheggio e, soprattutto, di progettare la realizzazione di una rotonda al confine fra i due comuni, all'incrocio di Cadimare, dove si verificano numerosi incidenti a causa della scarsa visibilità e della vegetazione.

"In sostanza chiediamo di dare attuazione a quanto da tempo abbiamo richiesto con l'ultima raccolta firme inviata al sindaco Pierluigi Peracchini e al presidente della Provincia, Giorgio Cozzani", conclude Faggioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News