Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 17.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Qualunque sia il futuro della Palmaria le fortificazioni devono restare fruibili al pubblico"

Golfo dei Poeti - In relazione al dibattito in corso sul futuro della Palmaria ed in particolare sulla pianificazione emersa dal Masterplan, l'associazione "Dalla parte dei forti" ritiene di portare all'attenzione la centralità del ruolo delle fortificazioni militari nella storia e nella realtà urbanistica dell'isola stessa.

"Ormai da quasi un decennio - scrive l'associazione in una nota - la nostra associazione, anche con la presenza ad importanti appuntamenti nazionali sulla pianificazione territoriale, ha aperto il dibattito sull'importanza delle recupero e della valorizzazione, con fruizione pubblica, delle molte fortificazioni presenti nel territorio spezzino. Il tutto non sono in chiave storica, ma con evidenti ritorni dal punto di vista del richiamo turistico; questo perché è ormai evidente a tutti che esiste, a livello mondiale, un settore turistico interessato alla visita, escursionistica e non, di tutte quelle opere fortificate che ancora oggi si trovano presenti in molti luoghi. Negli scorsi anni, a titolo di sperimentazione, abbiamo portato avanti un progetto pilota in Palmaria in cui è stato possibile dimostrare, in maniera inequivocabile, che un simile flusso turistico, calcolato in migliaia di presenze annue, può essere una risorsa sostenibile. Sulla base del nostro lavoro e dei concetti che abbiamo sempre sostenuto, oggi riscoperti anche da altri, abbiamo partecipato alla fase pubblica nella stesura del masterplan di valorizzazione dei beni in fase di dismissione. Parte delle nostre indicazioni sono state recepite, ma su altri temi vi è ancora, secondo noi, la possibilità di sviluppare un ragionamento e di ricercare garanzie. Il tutto nell'ambito di un dibattito aperto ad ogni proposta e contributo di idee.

Riteniamo che qualunque futuro sia previsto per la Palmaria questo debba avere come elemento di garanzia il mantenimento e la fruibilità pubblica delle opere fortificate, anche con un recupero che possa vedere la presenza di iniziative svolte da privati. Il valore e la potenzialità di queste opere infatti esiste solo in un contesto di tutela e pubblica fruibilità.

Appare a noi necessario che gli enti incaricati, e in particolar modo il sindaco Matteo Cozzani, mantengano attivo un tavolo di lavoro operativo, con capacità di dare un concreto contributo tecnico inderogabile alle successive fasi del percorso. È evidente infatti che il fattivo coinvolgimento dei portatori di interesse locali possa essere garanzia di equilibrio e di tutela di quelli che noi riteniamo siano i valori culturali, storici ed architettonici presenti sull'isola.

Attendiamo quindi che vi sia una rinnovata fase partecipativa, concreta e vincolante, alla quale daremo un contribuito portando proposte ed elementi oggettivi utili al dibattito, ritenendo comunque imprescindibili e inderogabili i concetti di tutela, valorizzazione e pubblica fruibilità del patrimonio urbanistico dato dalle antiche fortificazioni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News