Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 20.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Ho sposato Porto Venere. E la Palmaria è bella così"

Nella giornata di apertura simbolica dell'ex locanda San Pietro, Michele De Negri schiude le porte della sua esistenza: "Contrario ad un modello stile Capri, vi racconto l'albergo che ho in mente".

"Ho sposato Porto Venere. E la Palmaria è bella così"

Golfo dei Poeti - Michele De Negri ci mette la faccia. E in una mattinata di pioggia torrenziale riesce in un intento a dir poco picaresco: portare gente in una Porto Venere altrimenti deserta. Decisamente troppo ghiotta per rimanere a casa, la possibilità di entrare nei ruderi della locanda San Pietro, chiusa dal lontano 1991 e destinataria prossima dell'arcinoto intervento di recupero per una nuova vita. Prima del bagno di folla, l'imprenditore torinese con la passione per il business alimentare, incontra la stampa per una lunga chiacchierata conoscitiva nella quale ha delineato la filosofia che lo ha mosso in estate ad interessarsi all'acquisizione del rudere, poi comprato all'asta per sei milioni di euro. Dopo il settecentesco-ottocentesco, casanoviano-cavourriano ristorante "Del Cambio" di Torino acquisito alcuni anni fa per 2,5 milioni e successivamente rigenerato, dopo gli investimenti agrituristici a Moncalvo d'Asti con la Cascina Orsolina che si estende su 14 ettari di vigneti, ecco la nuova esperienza in terra ligure.

Dottor Denegri, è l'inizio di una nuova storia. Perché lo fa?
"Lo faccio per un interesse di natura personale. Iniziamo oggi un percorso che durerà almeno due anni e mezzo e visto che si tratta di un periodo di una certa lunghezza ho pensato fosse importante affrontare con chiarezza tutto quanto. I sospetti, le perplessità del territorio, il pregiudizio: è giusto dare le risposte a chi ci chiede che cosa abbiamo in mente. Sono relativamente da poco nel settore turistico e vedere questi luoghi fa pensare ad un potenziale enorme all'interno di un Paese dove alcune mete sono ormai off limits. Prendete Venezia, ormai arrivare in Piazza San Marco è diventata una chimera".

Com'è nato l'interesse?
"Per caso. Un giorno il sindaco di Porto Venere si trovava a cena al ristorante Del Cambio e per combinazione c'ero anche io. Abbiamo avuto modo di presentarci e così parlando è venuta fuori l'esistenza di questa locanda. Poi sono venuto a vederla di persona più volte, per approfondire. E' stato un incontro casuale e fortunato".

Aspettando le progettualità, intanto si è fatto un'idea di che albergo si tratterà?
"Naturalmente appena saranno pronte delle bozze di rendering sarà nostra cura mostrarle a chiunque, nell'ottica di un comportamento chiaro e trasparente. Ho letto da qualche parte che sarà un hotel 5 stelle di lusso. Bisogna stare attenti e domandarsi che cosa significa lusso: magari semplicemente un orto sull'isola è qualcosa di lussuoso. Non avrà più di quaranta camere che dovranno essere spaziose, gli altri spazi saranno da decidere, da razionalizzare. Io non prendo esempio da modelli lussuosi, tipo piazzette con villaggi di pescatori. Preferisco un cliente più raffinato che apprezzi, per esempio, una signora al posto del classico portiere di notte con la divisa. L'Italia è questa e questo è quello che amano dell'Italia all'estero".

A questo proposito, ha acquisito anche la casa del capitano sulla quale per il momento c'è un diritto di abitazione.
"E' a cinquanta metri dalla locanda, in una posizione di grande valore. Sogno che possa diventare parte della locanda stessa. Ho speso sei milioni ma sono sicuro che faremo altri investimenti come successo al ristorante Del Cambio che ci sta dando grandi soddisfazioni. Quando comprai mi chiesero tutti perché? Oggi guadagna ed è apprezzato".

Che cosa manca secondo Lei a questo territorio per fare turismo?
"Manca la mentalità, bisogna cambiarla. Sono venuto spesso in estate per capire, parcheggiavo l'auto a Spezia ("e mi fermavo alla Pia") e affittavo uno scooter per muovermi più comodamente. Tornerò parecchio in Primavera, per una serie di ascolti nel paese e soprattutto da parte di chi ha lavorato nella vecchia locanda. Di buono, anzi di ottimo, c'è che si tratta di una location turistica non tradizionale e non troppo costosa: se oggi vai a New York trovi una città dove vivono, anzi dormono, soltanto i ricchi come a Londra. Invece quando sono arrivato qui in piena estate ho visto una mescolanza bellissima, una trasversalità dell'utenza: c'erano gli adolescenti a torso nudo che si muovevano liberamente, la famiglia classica, oppure l'americana che scende dallo yacht. Tutto in piena armonia".

C'è chi lo ha percepito come un "colonizzatore", in una logica di paura legata a possibili altri investimenti, magari su quell'isola Palmaria che lei ha solcato in elicottero e che è ancora oggetto di discussione.
"Sono venuto e ho girato in elicottero per farmi un'idea sul preventivo da fare per i droni. Già che c'ero, ho chiesto di fare un giro più ampio ma voglio dirlo con chiarezza: il primo ad essere preoccupato sulle sorti dell'isola sono io che ho fatto un investimento dalla parte opposta del canale. Contrario ad un modello stile Capri, assolutamente. Parliamo di uno degli ultimi casi di isole del Mediterraneo raggiungibile in venti minuti dalla città e che dentro è un... Jurassik Park. Va pulita, questo è indubbio, ma spero rimanga qualcosa di questo tipo. E poi, pensateci: l'unica offerta, alla terza asta, era la mia. Più che un colonizzatore, direi un pazzo..."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News