Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 09 Luglio - ore 09.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Distanziamento, spogliatoi chiusi, sanificazione: dal 18 maggio riaprono le palestre?

Il Ministro dello Sport Spadafora pensa a quella data, al massimo sette giorni dopo per permettere l'adeguazione alle nuove norme. Regole rigide anche per le piscine.

ipotesi
Distanziamento, spogliatoi chiusi, sanificazione: dal 18 maggio riaprono le palestre?

Fuori provincia - Potrebbe essere il prossimo 18 maggio la data giusta per la tanto attesa riapertura delle palestre. In linea di massima è infatti questa la data scelta dal Ministro dello Sport Spadafora per la riapertura, una riapertura che potrebbe però slittare di ulteriori sette giorni per consentire ai titolari di adeguare le palestre ai nuovi regolamenti, infatti soltanto a chi si atterrà fedelmente a queste regole sarà permessa la riapertura.

Si parte dagli ingressi scaglionati a seconda della metratura dei locali, mentre nei centri più piccoli si entrerà soltanto previo appuntamento. Bisognerà arrivare già cambiati e pronti per la pratica sportiva in quanto, inizialmente, gli spogliatoi rimarranno chiusi al pubblico. Chi lavora con l’insegnante dovrà stare a distanza di almeno due metri e i trainer dovranno indossare sia la mascherina che i guanti. Sembra che secondo il comitato che dovrà redigere questi regolamenti ogni persona dovrà avere a disposizione 7 metri quadri per potersi allenare. Gli attrezzi dopo ogni uso andranno sanificati e dovranno essere a disposizione di tutti gel disinfettanti e dispositivi di protezione individuale per chi ne richiedesse l'utilizzo. Ogni cliente, prima di entrare, dovrà farsi misurare la temperatura tramite termoscanner.

Regole più restrittive per quanto riguarda le piscine dove il problema principale sarà l'evitare che i nuotatori si incontrino al di fuori della vasca. Andranno quindi pensati appositi percorsi che impediscano l'incontro tra le persone. Spogliatoi aperti, ma ogni nuotatore dovrà avere a disposizione cinque metri quadri per non incrociarsi con gli altri fruitori della piscina. L’intenzione sarebbe però quella di far entrare una persona per volta negli spogliatoi anche per le difficoltà di sanificare gli ambienti e le docce. Più semplice per quegli impianti dove c’è la possibilità di avere locali separati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News