Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 23.44

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Magari i presidenti stessi diranno stop alla stagione"

Il ministro Vincenzo Spadafora esprime pessimismo sulla conclusione della stagione. "Se io fossi nei presidente delle società di calcio inizierei ad organizzarmi per ripartire con il nuovo campionato".

il contrattacco
"Magari i presidenti stessi diranno stop alla stagione"

Fuori provincia - "Io vedo il sentiero per la ripresa della serie A sempre più stretto. Se io fossi nei presidente delle società di calcio inizierei ad organizzarmi per ripartire per il nuovo campionato a fine agosto". E' un chiaro pessimismo quello che traspare dalle parole di Vincenzo Spadafora, il ministro dello sport stamattina ospite di La7. Ci vorrà ancora una decina di giorni prima di avere certezze, ma ad oggi gli ostacoli per rimettere in moto i campionati sembrano difficilmente superabili. Lo lascia intendere chiaramente il ministro dopo aver accolto i dubbi del Comitato tecnico scientifico che fa da consulente al governo in merito al protocollo elaborato dalla FIGC per garantire ai tesserti la sicurezza sanitaria in vista dell'eventuale ripresa.
Entro domenica il governo dirà se ritiene questo protocollo effettivamente attuabile. La prossima settimana quindi si valuterà il via libera agli allenamenti dei calciatori a partire dal 18 maggio. Nel frattempo, al Consiglio della Federcalcio dell'8 maggio, le leghe potrebbero essere chiamate a organizzare la ripartenza delle partite a porte chiuse per metà giugno. Oppure, ipotesi che oggi sembra più probabile, ad annunciare lo stop definitivo alla stagione. "E' la decisione che stanno prendendo altri Paesi importanti come la Francia. Non credo sarà l'ultima", dice Spadafora che poi lascia cadere una frase sibillina. "Magari nei prossimi giorni potremmo avere la sorpresa di vedere la maggioranza dei presidenti della serie A venire a chiedere al governo di sospendere i campionati".
La serie B rimane ovviamente alla finestra. E' certo che il protocollo, così come strutturato, è di delicata applicazione per i grandi club, molto complicato la cadetteria e praticamente impossibile da concepire per la serie C. Servono spese ingenti che ricadono sulle spalle delle stesse società e servono strutture che non nel calcio italiano non sono appannaggio se non di una cerchia ristretta di realtà. "Siamo sicuri che tutti i tamponi che servirebbero per i tesserati siano di facile reperibilità?", si chiede inoltre il ministro. Lo Spezia dal canto suo ha già un piano su come sanificare il centro sportivo Ferdeghini-Intels per farne il perno della ripresa in sicurezza insieme ai campi di allenamento di Follo. Investimenti fatti anni fa e che si rivelano ancora una volta lungimiranti. Ma non si gioca da soli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News