Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 22.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Natale in lockdown? Oggi l’incontro con le Regioni poi la decisione

Sul tavolo finale ci sono due ipotesi ma entrambe prevedono chiusura di locali e negozi e divieto assoluto di spostamenti.

ci saranno deroghe?

Fuori provincia - A Natale l’Italia va in lockdown. Resta da capire quale sarà "l'indice di tolleranza" ma è praticamente certo che le misure diventeranno più stringenti. Un altro Dpcm sostenuto da un decreto legge scritti in corsa ma non si tratterà di qualche dettaglio: l’asse rigorista del governo sembra averla spuntata e, nel timore che a gennaio le strutture sanitarie tornassero ad essere schiacciate dai ricoveri, saranno feste fortemente condizionate. Insomma il periodo di Natale sarà più simile alla Pasqua in lockdown o ci sarà almeno qualche deroga alle limitazioni da zona rossa? Oggi se ne dovrebbe sapere di più dopo la riunione della conferenza della Regioni di questa mattina e il successivo confronto, atteso nel pomeriggio, tra le Regioni e il ministro Boccia.

Se la linea sarà confermata, gli italiani dovranno rinunciare ai loro piani per le vacanze e affrontare un nuovo sacrificio. Otto giorni pressoché chiusi in casa. Anche i piccoli spostamenti per festeggiare con i parenti saranno (quasi) impossibili, perché l’Italia dal 24 dicembre al 3 gennaio - o forse fino al 6 - sarà tutta in fascia rossa. Nei giorni festivi e prefestivi, cioè Vigilia, Natale, Santo Stefano, domenica 27 e mercoledì 31 dicembre, Capodanno, 2 e 3 gennaio, ristoranti e bar saranno chiusi tutto il giorno, le saracinesche dei negozi dovranno restare abbassate e la circolazione sarà bloccata anche dentro il proprio comune. Solo per tre giorni le misure saranno quelle delle zone gialle. Il 28, il 29 e il 30 dicembre si potrà uscire liberamente dalle 5 alle 22, i negozi saranno aperti e bar, ristoranti, pasticcerie e pub chiuderanno alle 18. Il coprifuoco dunque resta fissato alle 22, ma c’è chi, nel governo e nel Cts, chiede di anticipare il coprifuoco alle 20 anche se alla fine dovrebbe restare fissato alle 22. Nella versione soft, si fa per dire, l’Italia sarebbe in zona rossa solo il 24, 25, 26, 31 dicembre e l’1 gennaio. Nel resto dei giorni resterebbero le misure previste dalla fascia arancione.

Il premier Conte vorrebbe almeno alcune deroghe per consentire la visita di due persone al massimo ai parenti anziani, e per consentire di spostarsi per andare a messa. Il comitato tecnico scientifico si è allarmato per l’affollamento delle strade e per le feste in casa che si sono verificati nello scorso fine settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News