Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 04 Luglio - ore 11.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Straordinari e prestazioni aggiuntive, lavoratori delle poste incrociano le braccia

le modalità di sciopero
Straordinari e prestazioni aggiuntive, lavoratori delle poste incrociano le braccia

Fuori provincia - Sciopero nazionale dello straordinario e prestazioni aggiuntive, dal 14 maggio al 4 giugno per i lavoratori delle poste. Ad annunciarlo sono le sigle sindacali da Cobas Poste, Cub Poste, Si Cobas Poste e Slg-Cub Poste che in una nota scrive: “Le Poste non fermano la loro avanzata di pretese e di ingiustizie verso i lavoratori, come il taglio del personale, lo sfruttamento del precariato, la compressione dei diritti, il calpestamento della dignità di chi attende da anni di potersi spostare di sede, e portano avanti la loro strategia cosiddetta "liberista", che valuta l'essere umano come un attrezzo da utilizzare allo scopo di ottenere guadagni economici e non come una persona da rispettare, in quanto tale”.
“Questa, di conseguenza, è stata la base su cui la stessa tremenda situazione del coronavirus ha dimostrato che l'atteggiamento aziendale è stato immediato nel proteggere i dirigenti, con la chiusura delle sedi direzionali, avvenuta già il 24 febbraio, mentre il resto del personale era rimasto senza difese, in balia della tempesta, e sono state necessarie lettere e diffide sindacali per ottenere mascherine, guanti e gel per i lavoratori – proseguono -. Ora, dopo i blocchi imposti dalla Commissione per gli scioperi, è stato proclamano lo sciopero nazionale degli straordinari e delle prestazioni aggiuntive, che si concluderà con lo sciopero di 24 ore del 4 giugno, perché non si ferma la denuncia del trattamento riservato ai lavoratori di Poste Italiane. Anche se il potere politico, di ogni "colore", fa la parte di chi non sa mai nulla, e finge di prendere per buone le rassicurazioni fornite da chi rappresenta l'azienda, questo è lo sciopero che farà sapere tutto quanto c'è da sapere, e chi dirige questa azienda deve accettare che la dignità dei lavoratori non va mai messa in secondo piano”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News