Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 09 Aprile - ore 23.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Export, le previsioni del 2020 per l’Italia

Export, le previsioni del 2020 per l’Italia

Fuori provincia - L’export è senza ombra di dubbio uno degli aspetti più importanti per la salute dell’economia di un Paese, e l’Italia non fa ovviamente eccezione a questa regola. Ogni sistema economico, infatti, richiede un dato positivo alla voce delle esportazioni, perché in assenza di quest’ultimo non si cresce e si fa un’enorme fatica a livello di concorrenza globale. Qual è la situazione dell’Italia? La Penisola, nonostante un periodo negativo contrassegnato dai dazi doganali e dal rallentamento economico mondiale, può vantare diverse frecce nella propria faretra. Gli accordi commerciali delle nostre aziende con le realtà estere, infatti, hanno registrato degli ottimi dati nel 2019. Ecco perché oggi scopriremo insieme questi numeri e le previsioni per il 2020, che paiono molto incoraggianti.

Quali sono le previsioni per il 2020?

Nonostante i colpi inferti dai già citati dazi, lo Stivale resiste e rilancia, con una serie di previsioni molto positive per il 2020. Stando agli studi condotti dalla Sace Simest, infatti, dopo una crescita del 3,4% nel 2019 adesso con tutta probabilità assisteremo ad un ulteriore incremento, per il triennio 2020-2022. Si parla di un aumento annuo dell’export tricolore superiore al +4% per il periodo indicato, con un valore complessivo di merce esportata che supererà i 500 miliardi di euro il prossimo anno, e i 540 miliardi di euro nel 2022. In sintesi, basandosi sulle previsioni di settore, pare proprio che il futuro della Penisola passerà ancora una volta dalle esportazioni e dagli affari con i paesi stranieri. Il tutto a dispetto di una situazione geopolitica complicata da eventi come la Brexit e la guerra commerciale intrapresa da Trump.

Capire come e dove investire

Fare export vuol dire seguire una linea basata su studio e analisi dei mercati, perché si tratta di investimenti importanti, ma dall’esito tutt’altro che scontato. Per prima cosa serve valutare l’affidabilità dei propri partner commerciali, e oggi lo si può fare rivolgendosi a siti web specializzati come ad esempio iCRIBIS, utili per ottenere le informazioni più importanti. In secondo luogo, bisogna capire dove e come investire, e qui il primo suggerimento è il seguente: cercare innanzitutto i partner commerciali, sfruttando ad esempio le potenzialità del web, come nel caso di un social network efficace come LinkedIn.

Anche i portali delle fiere ufficiali del proprio settore sono molto utili per questo scopo. Dove conviene investire, invece? Secondo un report pubblicato su Il Sole 24 Ore, al momento i mercati più interessanti sono quelli dell’Europa Orientale, soprattutto se si parla di paesi come la Romania, la Repubblica Ceca, la Slovenia, la Russia e la Polonia. Naturalmente nella lista si trovano anche “grandi classici” come la Francia, il Regno Unito, la Germania, gli Stati Uniti e la Spagna. In conclusione, se da un lato l’export propone ottime prospettive alle aziende italiane, dall’altro bisogna sapersi muovere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News