Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 19.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cento miliardi contro la disoccupazione, la prima misura Ue

Si chiama "Sure" e con 100 miliardi aiuterà le aziende a non licenziare i propri dipendenti in mancanza di ordini. Von der Leyen: "Così le persone possono continuare a pagare gli affitti e comprare ciò di cui hanno bisogno".

in attesa di mes e coronabond

Fuori provincia - Se per Mes e Coronabond ci sarà ancora bisogno di battagliare, l'Europa vara la prima vera misura di sostegno agli stati ad un mese dallo scoppio dell'emergenza. La Commissione europea lancia ufficialmente il suo primo strumento che dovrà servire ad arginare la crisi: si chiama SURE (ovvero "sicuro" ma anche acronimo di Support to mitigate unemployment risks in emergency) ed è un fondo di cento miliardi dedicato al contrasto alla disoccupazione. "Salverà milioni di posti di lavoro durante la crisi", ha spiegato la presidente della Commissione europea von der Leyen nel presentare la novità. Un aiuto a finanziare le "casse integrazioni" nazionali o schemi simili di protezione dei posti di lavoro. Altra idea che verrà presto resa reale la flessibilità sull'uso dei fondi non impegnati nella coesione sociale (fondo di sviluppo regionale, fondo sociale e fondo di coesione) per mobilitare le risorse per fronteggiare gli effetti della crisi sanitaria. "L'idea è semplice - spiega la presidente -: se non ci sono ordini, le aziende non dovrebbero licenziare i propri lavoratori. Nel tempo libero, ai lavoratori potranno essere insegnate, ad esempio, nuove competenze che andranno anche a beneficio sia dell'azienda. Così le persone possono continuare a pagare gli affitti e comprare ciò di cui hanno bisogno. Questo ha un impatto positivo anche sull'economia. Potranno tornare al lavoro non appena il blocco sarà terminato, quando la domanda riprenderà e così gli ordini. E' fondamentale per riavviare velocemente il motore economico europeo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News