Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre - ore 21.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In mostra "Il merciaio" di Signorini, la tela che fa discutere gli storici

Dove è ambientato l'importante dipinto del fiorentino? Un pezzo di città vecchia ormai perduto o un sobborgo?

i macchiaioli a padova
In mostra "Il merciaio" di Signorini, la tela che fa discutere gli storici

Fuori provincia - La luce dei Macchiaioli inondò anche la Spezia e ora va in mostra a Padova. Da ottobre appuntamento da non perdere a Palazzo Zabarella con "I Macchiaioli - Capolavori dell'Italia che risorge" che raccoglie alcuni dei dipinti più iconici del movimento. Oltre cento opere selezionate da Giuliano Matteucci e Fernando Mazzocca con il contributo in catalogo di Silvio Balloni e Claudia Fulgheri. Tra i nomi di peso ci sono Silvestro Lega, Giovanni Fattori, Giovanni Boldini, e Telemaco Signorini. Di quest'ultimo sarà in esposizione tra gli altri anche "Il merciaio della Spezia", dipinto ad olio su cartone datato 1859 durante il suo soggiorno in città che precede il periodo parigino.
Qui poté osservare scene di vita e paesaggi che lo influenzeranno profondamente e, per molti critici, rappresentano una fase decisiva dello sviluppo della "macchia" con gli studi sulla luce. Una luce che, allora come oggi, nel Golfo dei Poeti e nella vicina riviera garantiva contrasti perfetti per il lavoro di Signorini, ma anche dei suoi sodali Vincenzo Cabianca e Cristiano Banti che lo accompagnavano. Anch'essi tra gli artisti selezionati per la grande mostra di Padova, che aprirà i battenti il 24 ottobre 2020 e chiuderà il 18 aprile 2021.

Se la Spezia e Riomaggiore erano tra gli sfondi preferiti di Signorini, "Il merciaio" è tra quelli che più ha generato dibattito tra appassionati e storici locali. Collocare infatti il punto esatto in cui il pittore riprese queste figure, in abiti popolani tradizionali liguri dell'epoca, è impresa ardua. Un muro in pietra, una scalinata che attraversa una porta in legno, bambini e un cavallo da soma. Se è il capoluogo, potrebbe trattarsi di un angolo della città vecchia, che in quegli anni veniva in gran parte smantellata per costruire il reticolo urbano sabaudo. Qualcuno ha proposto la porzione di mura medievali nel cortile dietro il Duomo di Santa Maria. Oppure forse si tratta di un sobborgo, come erano ai tempi San Cipriano e Migliarina poi inglobate dalla città in espansione.
L'occasione di dare un'occhiata da vicino alla tela di 73,5×64 centimetri è ghiotta, visto che l'opera fa parte di una collezione privata e ha avuto una "vita avventurosa". Dipinta nell'estate del 1859 e venduta alla Promotrice fiorentina dello stesso anno, sembrava negli scorsi decenni scomparsa e ormai conoscibile solo attraverso una riproduzione fotografica. Riapparve a Londra per poi finire, pare, nelle mani di un collezionista americano. Tra un paio di mesi sarà a Padova.


I Macchiaioli - Capolavori dell'Italia che risorge
24 ottobre 2020 - 18 aprile 2021
Padova, Palazzo Zabarella

Orario
Martedì, mercoledì, giovedì : 10.00 - 18.00
Venerdì: 10.00 - 19.00
Sabato: 10.00 - 20.00
Domenica e festivi: 10.00 - 19.00
Chiuso i lunedì

Chiusure straordinarie
Venerdì 25 dicembre
Aperture straordinarie
Lunedì 7 dicembre: 10.00 - 18.00
Lunedì 28 dicembre: 10.00 - 18.00
Lunedì 4 gennaio: 10.00 - 18.00
Lunedì 5 aprile: 10.00 - 19.00
La biglietteria chiude 45 minuti prima

Biglietto visitatori singoli
Intero: € 13,00
Ridotto: € 11,00
(over 65 anni, giovani dai 18 ai 25 anni, visitatori diversamente abili, FAI, Touring Club, titolari di convenzioni)

Ridotto speciale: € 9,00 (minorenni)

Gratuito: bambini fino ai 5 anni compiuti (non in gruppo scolastico), accompagnatore di visitatore diversamente abile (in caso di necessità)

Biglietto aperto: € 16,00

Biglietto famiglia
(valido per 2 adulti e ragazzi dai 6 ai 14 anni, fino ad un massimo di 5
persone)
Adulti: € 11,00
Ragazzi: € 6,00
Prenotazione (biglietti acquistabili sul nostro sito internet)
€ 1,50 a persona

Biglietto gruppi
€ 12,00 a persona

Visita guidata in italiano: € 120,00
Prenotazione obbligatoria tramite call center
Per i gruppi che prenotano la visita alla mostra per il mese di ottobre, novembre e dicembre, la visita guidata in italiano costerà 90 euro.

Biglietto scuole (escluse scuole di specializzazione e di adulti)
€ 6,00 per studente
Visita guidata in italiano: € 60,00
Per visite effettuate il sabato e la domenica viene applicata la tariffa gruppi.
Prenotazione obbligatoria tramite call center

Per visite guidate in lingua non italiana contattare il call center

Info e prenotazioni
Tel. (+39) 049 87 53 100
www.zabarella.it
prenotazioni@palazzozabarella.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News