Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Settembre - ore 21.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Rapimento Pollicardo, condannati i vertici della Bonatti spa

Rapimento Pollicardo, condannati i vertici della Bonatti spa

Fuori provincia - Tre condanne, un rinvio a giudizio e un patteggiamento per i vertici della Bonatti spa. La vicenda del rapimento avvenuto in Libia nel 2015 di quattro tecnici dell'azienda parmigiana, tra i quali il monterossino Gino Pollicardo, arriva a una prima svolta giudiziaria. Il Tribunale di Roma ha inflitto una pena di un un anno e 10 mesi a tre dirigenti che hanno scelto il rito abbreviato, rinviato a giudizio un quarto quadro e condannato a un anno e 10 mesi una quinta figura. Per tutti loro, che hanno avuto la pena sospesa, l'accusa è di cooperazione colposa nel delitto doloso. All'azienda 150mila euro di sanzione.

"Con riferimento alla decisione di condanna emessa dal GUP di Roma in data odierna, a carico degli amministratori della Bonatti e della stessa società, in relazione ai fatti accaduti in Libia nel 2015, la società ed i suoi amministratori, prendendo doverosamente atto della decisione, si indicano fiduciosi che nel giudizio di appello, che sarà prontamente proposto, emergerà la mancanza di qualsiasi loro responsabilità, considerato anche che la prospettazione giuridica dei fatti sottoposta all’esame del GUP dalla Procura della Repubblica di Roma deve ritenersi nuova ed è meritevole sicuramente di ulteriori riflessioni da parte degli interpreti.
L’odierno procedimento si è svolto davanti al GUP avendo gli imputati scelto il rito abbreviato nella convinzione che, anche nell’interesse della società e dei suoi dipendenti fosse opportuno pervenire ad un giudizio in tempi ridotti. Bonatti ha da sempre dedicato la massima attenzione e cura a garantire la sicurezza del proprio personale, raggiungendo risultati di eccellenza e riconoscimenti da una industria particolarmente esigente nel campo della Salute e Sicurezza quale è quella del Oil & Gas nella quale opera. Pur non condividendo l’esito del giudizio di primo grado, la società conferma la sua vicinanza alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti", la nota della stessa Bonatti spa. Dopo otto mesi di prigionia, due dei prigionieri morirono in uno scontro a fuoco durante le operazioni di liberazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News