Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Agosto - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Mio fratello ha bisogno di aiuto, non di vile violenza"

Parla il fratello del clochard la cui aggressione è stata ripresa in video. "Ha la sindrome di Aatskog, diagnosticata già nel primo anno di età che gli causa un ritardo mentale degenerativo. Umberto è un bimbo di 10 anni nel corpo di un quarantenne".

"Mio fratello ha bisogno di aiuto, non di vile violenza"

Fuori provincia - "Umberto è un essere umano. Un essere umano con varie problematiche, è portatore di handicap e a neppure un anno di età gli è stata diagnosticata una malattia genetica con il nome di sindrome di Aatskog che ha causato oltre a leggere deformità fisiche anche ritardi nello sviluppo e ritardo mentale degenerativo". A raccontare la storia del clochard preso a calci nel centro di Carrara è il fratello in un accorato appello che ha pubblicato sul suo profilo fb, dove chiede che i testimoni si facciano vivi presso i carabinieri o l'avvocato.

"Questa patologia, fin da piccolo, ha causato una crescita particolarmente difficile e quei ritardi lo hanno reso permanentemente inadeguato alle sue aspettative e a quelle dei familiari e dei suoi compagni, il ritardo mentale è stata causa di emarginazione che nella "maturità" ha assunto un connotato particolarmente severo. Umberto è un bambino di 10-12 anni nel corpo di un uomo di quasi 40 anni. Negli anni si è aggiunta la tossicodipendenza e alcolismo che non hanno sicuramente giovato al suo benessere fisico e mentale".

"Umberto è anche mio fratello – ha scritto – ma potrebbe essere il vostro o il vostro figlio. La comunità carrarese lo ha accolto in qualche maniera provando ad accoglierlo nella maniera che ha potuto ed è per questo che la ringrazio sentitamente. Lo spiacevole e disprezzabile fatto accaduto martedì 12 febbraio 2019 in via Roma a Carrara porta un dolore immenso per il modo in cui è avvenuto. Colpito alle spalle da un calcio da un signore che abita in quella via e che dava a lui fastidio il fatto che Umberto chiedesse qualche spicciolo davanti il suo portone. Qualcuno ha girato anche un video dell'orrendo fatto mettendolo in rete, facendosi così testimone reale dell'accaduto. Faccio un appello a chi ha girato il video a presentarsi come testimone e anche a chi era presente e che sia disposto a rilasciare la propria testimonianza e di rivolgersi ai carabinieri di Carrara oppure all'avvocato Riccardo Martini dello studio Firomini di Massa. Umberto ha bisogno di aiuto non di violenza gratuita e vile".


L'aggression in centro a Carrara

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News