Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 14.42

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nuovo Dpcm, ecco cosa cambia per la scuola

in attesa delle specifiche sulle regioni

Fuori provincia - Tre scenari di rischio nel nuovo Dpcm e attesa per capire come veranno classificate le regioni. Nell'attesa di novità si studia nel dettaglio il documento firmato nella notte, specificatamente al settore della scuole. Secondo il dpcm, come detto in altro articolo, nelle secondarie di secondo grado il 100% delle attività si svolgerà ricorrendo alla didattica digitale integrata. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza per l’uso dei laboratori o per garantire l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Nei servizi educativi per l’infanzia, nelle scuole dell’infanzia, in quelle del primo ciclo di istruzione le attività didattiche continueranno a svolgersi in presenza.

Le riunioni degli organi collegiali potranno svolgersi solo a distanza. Restano sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche, fatte salve le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento (PCTO). Il Dpcm sospende “lo svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private”. Da domani e fino al 3 dicembre prossimo sono quindi sospese le prove del concorso straordinario per la secondaria che saranno comunque ricalendarizzate. Il Ministero avvierà la correzione di quelle già effettuate.

Nelle aree che dovessero essere caratterizzate da scenari di “massima gravità e da un livello di rischio alto”, cosiddette 'zone rosse', resteranno in presenza i servizi educativi per l’infanzia, la scuola dell’infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado. Negli altri casi le attività didattiche si svolgeranno a distanza. Resta salva la possibilità di fare attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per garantire l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Dal Ministero dell'Istruzione

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News