Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Maggio - ore 20.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Divieto di fumo al mare, è arrivata l'ora?

Da questa estate il comune salentino di Porto Cesareo vieta il fumo a meno di dieci metri dalla battigia, in tutte le zone protette (parchi e aree marine) e in presenza di bambini e donne incinte. "Per il decoro dei luoghi e il benessere di tutti".

Divieto di fumo al mare, è arrivata l'ora?

Fuori provincia - "In virtù della vocazione turistica di Porto Cesareo, legata alle sue indubbie bellezze naturali e paesaggistiche, l'amministrazione intende contrastare i comportamenti degenerativi conseguenti al fumo di sigarette che ledono il diritto di ogni cittadino a godere del benessere offerto dal vivere e soggiornare in un habitat dotato di alto decoro igienico ed estetico dei luoghi. Risulta innegabile infatti che, oltre agli aspetti legati alla salute di ogni cittadino, la dispersione sul suolo pubblico, ed in particolare su spiagge, cordoni dunali ecc., dei mozziconi di sigaretta viene percepito come un evidente sintomo di degrado del tessuto ambientale e urbano". Queste tra le motivazioni con cui il comune costiero del Salento vieta dal prossimo 1° giugno il fumo sulle proprie spiagge. Una mossa avanti con i tempi per qualcuno, troppo restrittiva per altri. Ma che fa ancora una volta della Puglia il traino di una nuova concezione dell'ambiente costiero, visto che la regione ha già detto "no" alla plastica sui propri lidi.

Proprio come lo Spezzino, il territorio di Porto Cesareo presenta aspetti naturalistici unici, come un parco regionale (Palude del Conte e Duna Costiera), un'area marina protetta, l'Isola Grande e l'insieme degli isolotti che compongono l'arcipelago cesarino che l'amministrazione vuole preservare e tutelare dai rifiuti "non biodegradabili o degradabili in un lungo arco di tempo quali i mozziconi di sigarette".
Ecco perché da questa estate non si potrà fumare a meno di dieci metri dalla battigia di ogni spiaggia mentre nelle zone protette il divieto sarà assoluto. Questo significa che non si potrà fumare neanche in barca se ci si trova all'interno di una zona marina protetta. E c'è di più: su tutto il territorio comunale bisognerà spegnere la sigaretta in presenza di bambini o donne incinte. Violare una di queste limitazioni o, peggio ancora, essere sorpreso a buttare un mozzicone in terra, può valere una multa tra i 25 e i 500 euro.

Cosa ne pensano i lettori di Città della Spezia?
Sareste d'accordo ad estendere la norma anche nei nostri comuni costieri, da Marinella alle Cinque Terre, compresa Lerici e Porto Venere?

Votate il sondaggio!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Nel Salento scatta il divieto di fumo in spiaggia, per l'ambiente e per la salute. Sareste favorevoli o contrari a proporlo anche sui nostri lidi?
16,4% 
83,6% 

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News