Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Gennaio - ore 16.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"No a spostamenti il 25, 26 e Capodanno. Terza ondata dietro l'angolo se abbassiamo la guardia"

Dpcm Natale, a Palazzo Madama l'informativa del Ministro della Salute Speranza, che avverte: "Non facciamoci illusioni". E sui vaccini: "Non è intenzione del governo disporne l'obbligatorietà".

vaccini da gennaio

Fuori provincia - Che cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo Dpcm di Natale? Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha reso un'informativa sul contenuto dei provvedimenti di attuazione del dispositivo che vedrà la luce nelle prossime ore, soffermandosi anche sul terma vaccini. Speranza parte dalla situazione attuale rivendicando i risultati dell'abbassamento del contagio frutto delle ordinanze precauzionali delle scorse settimane: "Il governo si è assunto l'onere di scelte difficili ma necessarie: diversamente la pressione sugli ospedali diverrebbe insostenibile. Le misure iniziano a dare i primi frutti e tutto lascia prevedere che il prossimo monitoraggio dovrebbe confermare il calo di rt, sperando si scenda sotto 1". Stabilizzazione dei risultati ma anche comportamenti per il mantenimento. Speranza su questo punto è realista: "Attenzione a non scambiare un primo raggio di sole con uno scampato pericolo. Non facciamoci illusioni, se abbassiamo la guardia la terza ondata è dietro l'angolo. L'obiettivo del governo è piegare la curva senza un lockdown generalizzato. L'esperienza di queste settimane ci dice che la scelta di un modello su gradi di rischio appare essere in grado di appiattire la curva del contagio senza un lockdown. La situazione pero è seria e non puo' essere sottovalutata". Si iniziano ad intravedere quelle che saranno le misure del dpcm di Natale: "Dobbiamo disincentivare gli spostamenti tra regioni il 25, 26 e primo gennaio e limitare anche gli spostamenti tra comuni. Le feste vanno affrontate con la massima serietà se non vogliamo chiudere di nuovo a gennaio. E' chiaro che bisogna limitare il piu' possibile i contatti tra persone". Sulle scuole Speranza spiega che l'obiettivo del governo è riportare in presenza le superiori".

Dal dpcm al vaccino che sarà centralizzato e somministrato gratuitamente a tutti gli italiani: "E' probabile che saranno necessarie due dosi per ogni vaccinazione, l'Italia ha opzioni 202 milioni di dosi. Le prime dosi - ha affermato Speranza - potranno cominciare ad essere disponibili da gennaio". Ad oggi sono state indicate due date da Ema: il 29 dicembre per ilvaccino Pfizer (8 milioni di dosi) e il 12 gennaio per il vaccino Moderna (1,346mila dosi). uore della campagna vaccinale secondo le previsioni sarà tra la prossima primavera e l'estata, ha aggiunto Speranza che ha chiarito la priorità di somministrazione: "I primi saranno gli operatori sanitari e sociosanitari, residenti e personale delle Rsa per anziani, persone in età avanzata per ottenere una maggiore copertura vaccinale e coprire persone con maggiori fattori di rischio. Lo ha detto il ministro Speranza con l'aumento delle dosi si vaccineranno anche le altre categorie, come le persone dei servizi essenziali come personale scolastico e forze dell'ordine. Nel caso poi di focolai in aree del paese, saranno destinate scorte di vaccini rispetto ai territori in difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News