Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 07.24

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Medievalis, inizio col botto. E Zucchero suona fra la gente

Medievalis, inizio col botto. E Zucchero suona fra la gente

- C'era anche Adelmo Fornaciari, in arte Zucchero, ad onorare l'evento più atteso per la città di Pontremoli: figlio putativo della Lunigiana, 'Sugar' (nella foto in alto a destra) ha fatto un giro per poi imbracciare la chitarra e suonare fra la gente, in gruppo, come si faceva una volta. Mediavalis 2014 è partito col piede giusto: pieno di gente nelle prime due serate, tempo clemente seppur con temperature al di sotto della media stagionale. Ma va bene così perché al decimo anno di vita la rievocazione storica della concessione del diploma di Libero Comune alla Comunità di Pontremoli avvenuta nel 1226 da parte dell'Imperatore Federico II, la manifestazione si può annoverare fra le più belle di tutto il Paese.

Il borgo “clavis et ianua” (chiave e porta), così come fu ribattezzato proprio da Federico II, per descrivere quanto Pontremoli fosse ponte delle comunicazioni tra Lombardia e la Toscana, è in questi giorni un crogiuolo di facce, incontri, costumi, dal Castello del Piagnaro seguendo l'antico tracciato della “Via francigena” fino al fiume Magra. Un borgo che alla fine di giugno del 1495, venne bruciato dagli Svizzeri di Carlo VIII alla vigilia della famosa battaglia di Fornovo.

Una città d'altri tempi: niente auto e rumori molesti, solo viandanti, mercanti, carrozze e cavalieri. I figuranti impegnati a rappresentare le classi sociali medievali: clero, nobiltà, militari, cortigiani, contadini passeggiano per il borgo, mentre nelle piazze si scatenano duelli, mostre di falconiere, giocolieri di fuoco, cene con piatti e bevande dal sapore oggi dimenticato, spettacoli di sbandieratori, danze e coreografie medievali. E poi c'è l'evento clou: la “Disfida della Cortina di Cazzaguerra”, un torneo giornaliero dove le tre fazioni storiche, Sommoborgo, Immoborgo e Contado, daranno vita alle animosità guerriere sfidandosi sempre in specialità diverse, al termine del quale verrà consegnato l'ambito Palio alla contrada vincitrice. Medievalis, che richiama centinaia di turisti ma anche tanti spezzini, continua fino al 24 agosto, vale la pena farsi trascinare da un'atmosfera d'altri tempi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News