Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Agosto - ore 20.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Basket Follo, la cinquina è servita: vittoria al cardiopalma sul Cus Genova. Scavalcata la Tarros

Basket Follo, la cinquina è servita: vittoria al cardiopalma sul Cus Genova. Scavalcata la Tarros

Cinque Terre - Val di Vara - Grande festa al PalaMariotti per il Basket Follo, che non delude e nel terzo turno di ritorno batte l’ostico Cus Genova per 79 a 73 alla fine di quaranta minuti combattutissimi: un risultato pesantissimo, che per i biancocelesti significa continuare la corsa verso i piani più alti del Girone A, scavalcando lo Spezia Tarros in classifica, e regala loro la soddisfazione di allungare a cinque la striscia di vittorie consecutive. Brividi, cambi di fronte continui, tensione sono gli ingredienti di questa sfida spettacolare che al PalaMariotti, nonostante la predominanza del team di Gioan non sia mai di fatto stata messa in discussione, ha visto scendere sul parquet un’avversaria motivata e mai doma. Dopo una partenza scoppiettante, con un super Andrea Russo che in 7 minuti mette a segno 11 punti, la prima frazione viene condotta senza grossi problemi dei locali, che accumulano velocemente un vantaggio in doppia cifra (22-11), per arrivare fino al +13 (35-22) nel secondo quarto. Come ci si poteva attendere, la reazione degli universitari arriva in poco tempo: dai 6,75 Macrì (35-25) dà il via alla riscossa dei suoi, che con un break di 7-0 (39-36) riaprono i giochi, sfiorando il pari con la tripla di Bigoni (-2, 45-43). Il Follo fa quadrato e la reazione arriva: con la forza del gruppo, che beneficia dell’energia portata dal nuovo acquisto Matteo Russo, di gara in gara sempre più inserito nel roster, tampona il mancato apporto di Rege Cambrin, utilizzato con il contagocce dal tecnico, a causa di un’indisposizione che l’ha interessato poco prima della palla a due, e torna in avanti. La gara è ancora lunga, e il copione si ripete, identico, con il Genova che riaccorcia e il Follo che rimette le distanze. Il momento decisivo arriva quando mancano 58’’ dalla sirena e il divario fra le due formazioni è di sole 4 lunghezze (76-72): Patria sbaglia i due tiri – uno libero e uno su azione - che avrebbero potuto riscrivere il finale della gara, e conquista solo un punto dalla linea della carità (77-73), mentre Delibasic, grande protagonista del match con Andrea Russo, è chirurgico dalla lunetta e con il suo 2/2 respinge ogni possibilità di rimonta degli ospiti.
Ecco il commento di coach Danilo Gioan nel postgara: “Abbiamo vinto la partita cinque o sei volte e ci siamo fatti riprendere altrettante, condannati dalle medie basse: è colpa nostra, abbiamo tirato male e giocato a sprazzi; possono andare bene i 79 punti che abbiamo messo a segno, ma non sono contento dei 73 subiti. Fisicamente è stata una partita durissima, l’arbitraggio ha concesso molto, e ci siamo trovati anche a far fronte all’indisposizione di Rege Cambrin, che ha giocato poco perché aveva avuto alcuni problemi di salute prima della gara. Ora, pensiamo alle prossime partite: erano undici finali, ora saranno dieci; abbiamo giocato subito le gare più semplici, ci spettano turni impegnativi. Riuscire a vincere con il Savigliano nella prossima giornata sarebbe il top, per arrivare al derby con un’altra vittoria”.
Non trattiene l’entusiasmo il presidente del Follo Attilio Amadori: “Voglio fare i complimenti a coach Danilo Gioan, che è riuscito ad assemblare una squadra di giovani con l’inserimento di alcuni senior, e l’arrivo di Matteo Russo, giocatore di altra categoria, ha portato ulteriore entusiasmo. Andiamo avanti, non abbiamo niente da perdere, e voglio ringraziare il nostro pubblico per il sostegno…e se qualcuno vede gli stop rossi del Follo accesi, se ne faccia una ragione”. La trasferta di sabato prossimo al PalaFerrua di Savigliano darà ulteriori risposte sulle ambizioni biancocelesti; intanto, è il momento di godersi la vittoria.

Tabellino:
Basket Follo-Cus Genova 79-73
Basket Follo: Russo A. 20, Russo M.13, Steffanini N. n.e., Delibasic 21, De La Cruz 10, Benites, Casettari 11, Scarpa n.e., D’Imporzano n.e., Rege Cambrin 4.Allenatore: Danilo Gioan. Aiuto allenatore: Lorenzo Fambrini.
Cus Genova: Macrì 5, Bestagno 2,Gorini 4, Bigoni 13, Dufour 7, Baiardo 6, Mangione 14, Bedini 9, Meroni, Patria 13. Allenatore: Gian Luca Maestri. Aiuto allenatori: Giovanni Pasolini e Andrea Toselli.
Parziali: 25-17, 41-38, 65-56.
Arbitri: Mario De Giorgi della Spezia e Luca Falletta di Loano (SV).
Note: tecnico alla panchina del Follo e a Baiardo (C); usciti De La Cruz e A. Russo (F) per 5 falli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News