Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Novembre - ore 00.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Torniamo in piazza, per le scuole e la città del futuro"

Ogni quattro giorni in Italia, all'interno delle nostre aule crolla un soffitto.

la protesta
"Torniamo in piazza, per le scuole e la città del futuro"

Cinque Terre - Val di Vara - "Siamo una generazione senza futuro. Abbiamo solo undici anni per fermare i cambiamenti climatici e la devastazione dei nostri territori: nelle città non ci sono diritti e opportunità per noi, a scuola continuano a piegarci al sistema mentre nessuno ci insegna a costruire un futuro dignitoso". La chiamata a raccolta dell'Unione degli Studenti La Spezia per la giornata di oggi, quando in tutta Italia si terranno cortei studenteschi: "Non ci stiamo più a tenere la testa basta e lo ha dimostrato un’intera generazione di school strikers in mobilitazione globale: il 27 Settembre siamo scesi in piazza con Fridays For Future Italia per ribadire la volonta dei giovani di cambiare il futuro, oggi saremo protagonisti in tutta italia con cortei studenteschi in tutta Italia per sfidare il nuovo Governo e prenderci ciò che ci spetta. Saremo in piazza anche a Spezia con un corteo che attraversa la città, appuntamento per tutti gli studenti e le studentesse alle 9 in Piazza Brin".

Continuano gli studenti: "Basta tagli e austerità su istruzione: spendiamo il 3,5% del PIL contro una media europea del 4,5%: il Governo deve investire su scuola e ricerca, non su grandi opere inutili che devastano i territori, per non dover più rischiare di morire in edifici scolastici pericolanti e in territori intossicati dall’inquinamento. Vogliamo che lo Stato ritiri subito tutti gli accordi con le multinazionali sull'alternanza scuola lavoro/PCTO. Vogliamo essere protagonisti e decidere sui nostri territori: le nostre città ci costringono a scappare e non sono a misura di studente: il trasporto pubblico gratuito, di qualità, ecosostenibile deve essere un diritto garantito all'interno di una legge sul diritto allo studio che ancora oggi, in Italia, non esiste. Fuori i privati dai servizi della città, basta inquinamento per la ricchezza dei pochi!
Ogni quattro giorni in Italia, all'interno delle nostre aule crolla un soffitto. Vogliamo un investimento concreto e straordinario per la messa a norma e in sicurezza delle scuole Italiane, vogliamo essere sicuri nelle nostre scuole, non sicuri di morire. Riconquistiamo il nostro futuro, cambiamo la scuola per cambiare il sistema".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News