Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Luglio - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Varese ligure, in ballo il futuro di Ragioneria

L'opposizione consiliare: "Un dibattito urgente sulla sezione distaccata".

Val di Vara
Varese ligure, in ballo il futuro di Ragioneria

Cinque Terre - Val di Vara - I consiglieri comunali appartenenti al gruppo di minoranza “Lista Civica-Per il Bene di tutti” chiedono al sindaco di Varese Ligure, Giancarlo Lucchetti, di discutere in un'assemblea consiliare o in un dibattito pubblico una mozione urgente che riguarda il futuro della sezione distaccata di Ragioneria nel comune dell'Alta Val di Vara.
"Si è venuti infatti a conoscenza nel corso della prima seduta di insediamento - scrivono i consiglieri Isolabella, De Paoli e Tamburini - dei contatti avuti con il direttore della scuola Istituto dei Ragionieri del Passano, dott.Paolo Manfredini delle sollecitazioni che l’Amministrazione ha posto per garantire anche per il prossimo anno scolastico la presenza di corsi di insegnamento secondo il criterio delle pluriclassi, visto il numero sempre più limitato degli studenti iscritti. Si ritiene che rincorrere ogni anno studenti per nuove iscrizioni in modo da mantenere il più a lungo possibile una scuola in via di naturale estinzione ,non sia la proposta più idonea, sostenibile nel tempo,  da rappresentare alle autorità scolastiche locali.
Si dovrebbe invece, con il consenso locale, coinvolgere gli organi superiori della Pubblica Istruzione e per questo si ritiene che  l’iniziativa di una intera comunità debba partire dal proprio consiglio comunale, dove la stessa minoranza in termini propositivi ha già pronunciato la disponibilità".

"Bisogna considerare - proseguono - che la normativa in essere consente agli istituti scolastici, nell’ambito di una loro concorrenzialità sul piano dell'offerta formativa, di avvalersi della possibilità di predisporre nell’ambito del  corso di studi, di programmi sperimentali aderenti alle esigenze localistiche ed in grado di fornire una preparazione idonea all’inserimento lavorativo dello studente sul territorio. La premessa indicata ci porta ad evidenziare alcune considerazioni: il nostro territorio ha necessità di qualità professionali che possano essere di supporto al turismo, ed in grado di utilizzare le continue innovazioni degli strumenti informatici e di comunicazione. Da tempo non breve, per esempio, succede che società di informatica, per la elaborazione dei propri programmi, si avvalga di professionalità presenti all'estero, addirittura in India Figuriamoci se figure formate, non si potrebbero utilizzare anche per incarichi realizzabili, probabilmente  più modesti, con il telelavoro a Varese Ligure.
Le tipologie di lavoro' necessiterebbero di avere comunque persone specializzate e preparate secondo ricorrenti necessità lavorative".

"Se si vuole allargare la promozione turistica senza lasciarla limitata ad un turismo di transito proveniente dall’Europa - continuano dal gruppo di opposizione -, non ci si può limitare alla conoscenza delle lingue tradizionali europee inglese e francese ,che alla fine del corso di studi offrono tra l’altro solo una superficiale conoscenza della lingua, ma guardare verso corsi linguistici intensivi che consentono di interloquire con turisti provenienti  da Paesi dalle economie emergenti che vengono in Italia per apprezzare la storia e l’ambiente paesaggistico .
Certo corsi di studi, con il supporto di piani sperimentali, devono essere sostenuti anche da risorse  che possano integrare quelle del Ministero quindi sarà necessario coinvolgere : Regione Liguria, Fondazioni territoriali e altri soggetti. Si tratta di dare avvio ad una iniziativa nell’ambito della Scuola in grado di soddisfare, non solo le necessità di Varese Ligure, ma di un territorio più ampio, tutta la Val Di Vara ed i territori adiacenti, che potrebbero avere interesse per un corso di studi prestigioso per la sua unicità per i programmi eccellenti ed adeguati alle esigenze di migliorare il sistema di comunicazioni.
La stessa introduzione della Banda larga, di cui si riconosce a codesta Amministrazione il forte interessamento, diviene uno strumento essenziale da utilizzare a tale proposito.
Vista la complessità di tali problematiche così rappresentante si chiede al sindaco di convocare il Consiglio Comunale in una apposita riunione per discutere la materia; di costituire una apposita commissione speciale per consentire, in tempi brevi di presentare alle autorità scolastiche competenti, apposite richieste per qualificare con programmi sperimentali il corso per ragionieri di Varese Ligure".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News