Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Giugno - ore 12.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tari "in anticipo" a Riccò. Figoli: "Le famiglie così potranno organizzare le spese"

piano finanziario invariato
Tari "in anticipo" a Riccò. Figoli: "Le famiglie così potranno organizzare le spese"

Cinque Terre - Val di Vara - “Il Comune di Riccò del Golfo ha spedito a tutte le utenze la Tari 2019 per consentire alla collettività di organizzare i propri budget familiari (o di lavoro) senza fare la corsa alla scadenza: se pagare tutti è un dovere, pagare il giusto in tranquillità è diritto”. Lo ha dichiarato il sindaco Loris Figoli annunciando anche che il piano finanziario è rimasto invariato rispetto allo scorso anno, come anche la spesa che il Comune deve ad Acam ambiente per i servizi di raccolta nonostante l’apertura del nuovo centro di raccolta/area ecologica.

“Purtroppo - scrive Figoli in una nota -, come ogni anno, è possibile che si verifichino discrepanze nella computazione della tariffa: per variazioni catastali non registrate, per problemi nel software o altro ancora. E’ anche vero che servizi aggiuntivi individuali sono stati addebitati a conguaglio, ma ciò non ha a che vedere con l’aumento della tassa: che non c’è stato. Uno dei motivi di questo “anticipo” è proprio finalizzato a consentire ad ogni cittadino di relazionarsi con gli Uffici in tutta tranquillità, avendo la garanzia di personale di altissimo profilo per più tempo rispetto alle scadenze. Mi preme aggiungere come sia usuale la verifica degli arretrati tributari, anche in questo caso i solleciti ricevuti sono in linea con una politica del bilancio e degli Uffici Finanziari finalizzata a Pagare tutti per pagare meno. In linea generale, proprio in questi giorni, il Personale ha postalizzato oltre trecentocinquanta solleciti per permettere che, in un prossimo futuro, semplici sviste per un pagamento si trasformino in fastidiose morosità”. 

“Occorre precisare - prosegue il primo cittadino - che, laddove si dovessero verificare casi palesemente discontinui dagli anni passati, a fronte di situazioni catastali invariate, è ipotizzabile un errore tecnico del quale ci scusiamo e che rientra nelle casistiche già verificatesi nel 2015, quando si procedette ad un secondo invio della Tari dopo una prima errata formulazione a causa di un errore nel software di gestione al computer”.

“Rinnovo la piena fiducia negli uffici comunali – prosegue - approfitto per un ringraziamento di fine mandato alle responsabili degli Uffici Finanziari e Tributari perché ci hanno consentito, soprattutto negli ultimi tre anni, di approvare bilanci preventivi ottimali entro i termini della normativa. Un bilancio sano permette servizi sempre migliori. Ricordo che non sono i dipendenti a “pensare” le tariffe, ma che gli stessi si rifanno a coefficienti e norme nazionali ed europee: i rifiuti, anche quando la differenziata supera quota 84%, restano una cosa molto seria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News