Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Agosto - ore 14.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Rincari autostradali, Paita: "Da destra demagogia. E non si parla più di casello Beverino"

Rincari autostradali, Paita: "Da destra demagogia. E non si parla più di casello Beverino"

Cinque Terre - Val di Vara - Siamo pronti ad ogni battaglia per ridurre le tariffe autostradali ma dobbiamo fare un po' di verità in merito. Com’è noto le tariffe autostradali sono determinate sulla base di convenzioni tra soggetti concessionari e ministero. Si tratta di convenzioni che hanno una durata di molti anni e l’equazione che determina la tariffa annuale è calcolata anche sulla base degli investimenti. Ora da due anni e mezzo Stefania Pucciarelli e Andrea Costa governano la Regione, gli aumenti sono scattati più volte e naturalmente non hanno fatto nulla. Così come quando governava il centrosinistra in Regione e Berlusconi e Lega nel Paese non si è riusciti a fare molto. Ebbene, il solo modo per riuscire a intervenire era esercitare un ruolo regionale nella fase di rinnovo delle concessioni (cioè nei mesi scorsi), cosa che non mi risulta Costa e Pucciarelli abbiano tentato di fare (li sfido a mostrarmi un atto in tal senso). Avrebbero anche potuto sostenere la mia iniziativa quando ho chiesto se ci fossero sconti strutturali per la Val di Vara durante l’interruzione della circolazione per frane o altro (vedi Caso Ripa). Nel passato quando sono stata assessore ottenni questi sconti più volte. Ma Pucciarelli e Costa non hanno voluto. Ci sono infine altri modi per evitare di fare demagogia sulla Val di Vara giocando un ruolo concreto sulla riduzione di tariffe autostradali troppo alte. Il primo: visto che hanno quasi perso il treno del rinnovo delle concessioni, è che la Regione ci metta soldi direttamente per abbassarle. Li toglie dagli inutili tappetini rossi e li mette per i cittadini della Val di Vara. L’altro modo è andare avanti su progetti veri, come per esempio il quarto lotto della variante Aurelia, che secondo il lavoro lasciato in eredità da me poteva svilupparsi o con un casello a Beverino oppure (più facile) con una strada veloce di collegamento tra Brugnato e Beverino. Quando ero assessore con Costa ne ho parlato molto. E lui era attivo. Peccato che da quando governa abbia preferito fare calare il silenzio. Mai un articolo, mai un ordine del giorno. Ecco come la destra aiuta la Val di Vara. A proposito, in merito sono disponibile a un confronto pubblico con la gente. Scelgano loro dove e quando.

Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News