Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Ottobre - ore 22.02

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Riccò, la minoranza: "L'amministrazione è attiva sui social, ma nel concreto latita"

Riccò, la minoranza: "L'amministrazione è attiva sui social, ma nel concreto latita"

Cinque Terre - Val di Vara - "Per l'ennesima volta l'amministrazione comunale latita: latita sulla questione scuola, latita sulla gestione del territorio, latita sul supporto alla cittadinanza, latita sull'adeguamento dei servizi... ma è sempre presente ed attiva sui social disquisendo, ad esempio, sull'annoso, prioritario ed urgente problema della maleducazione che imperversa tra i giovani riccolesi". I consiglieri di opposizione Giacomo Cappiello, Carlo Mazza, Fabio Resico e Nicola Brizzi esordiscono così nell'ultima nota stampa di critica nei confronti dell'operazione dell'amministrazione comunale.

"Notizia recente, sempre e solo divulgata attraverso la vetrina dei social, è la collocazione di una tensostruttura atta ad ampliare gli spazi ricreativi all'esterno degli edifici scolastici. Ben venga, ma è dal lontano mese di maggio che la scrivente minoranza consiliare chiede, tra le altre cose, l'installazione di una tensostruttura dove accogliere nel rispetto delle norme anticovid, gli alunni nel momento del pranzo e magari al riparo nei momenti di svago (una struttura per la mensa e una per lo svago nella stagione più fredda e piovosa). Il risultato è stato il completo disinteresse rispetto a tali insistenti richieste e la grottesca decisione di far consumare il pasto all'interno delle aule scolastiche. In tutto questo chiamiamolo "incompetente menefreghismo" generale, le famiglie si vedono chiedere dagli uffici comunali il pagamento di 45 euro come cauzione del servizio mensa, quando ancora non è stata restituita quella dell'anno scorso. I lavori nel centro storico sono nuovamente bloccati causando ed aumentando a dismisura il disagio dei cittadini; per la cronaca gli stessi si sarebbero dovuti ultimare nel giugno del 2019. Le persone anziane del paese, chiedono a gran voce di poter finalmente effettuare gli esami del sangue a Riccò anziché subire ancora il disagio di dover recarsi a Padivarma, vista la persistente chiusura degli ambulatori. Nonostante le esplicite richieste e le difficoltà economiche sopportate dai commercianti locali, gli stessi non hanno potuto beneficiare di nessuna riduzione della Tari poiché negata dall'amministrazione.
Tutte le problematiche elencate sono state costantemente poste all'attenzione dell'amministrazione nei mesi scorsi, chiedendo ripetutamente incontri al fine di risolverne il più possibile, collaborando per il bene dei cittadini di Riccò. La minoranza consiliare rimane, speranzosa, sempre a disposizione", concludono i consiglieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News