Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 12.41

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Incendio Ferdeghini, Battistini: "Inaccettabile continuo rischio salute"

Incendio Ferdeghini, Battistini: "Inaccettabile continuo rischio salute"

Cinque Terre - Val di Vara - “Cos’abbia innescato il rogo è un mistero”. In questo modo si aprivano, i quotidiani dell’aprile scorso, parlando del rogo all’impianto di rifiuti sito nel Comune di Follo.
Oggi siamo nuovamente a parlare, dopo l’episodio del 2015 e, più recentemente, quello di qualche mese fa, dell’incendio all’impianto Ferdeghini (vedi QUI).
La dinamica rimane pressoché identica: dal piazzale in cui sono depositate ingenti quantità di rifiuti si avvia l’incendio.
Questa volta un fenomeno che è stato di modesta entità.
Nell’aprile scorso, invece, proprio nella giornata di Pasqua, l’episodio fu tale per cui la colonna di fumo che si sprigionò spinse alcuni Sindaci a raccomandare la massima cautela alla popolazione.
A noi non interessa tanto andare a sviscerare la natura dell’incendio, dal momento che questo e’ compito delle autorità competenti.
Per quanto ci riguarda il problema è squisitamente di carattere politico-amministrativo.
Chiederemo conto, dunque, dell’attuale situazione e dei controlli posti in essere da ARPAL.
Per fare ciò presenteremo una interrogazione in Consiglio Regionale.
Sarà fondamentale partire dalle prescrizioni di funzionamento dell’impianto, anche e soprattutto in relazione alle modalità di stoccaggio dei rifiuti, in particolare proprio di quelli esterni.
Da questo analizzeremo il rispetto dei criteri ambientali nel funzionamento impianto e l’osservanza sia delle misure di sicurezza in senso stretto che di quelle relative alla prevenzione e all’intervento sugli incendi.
Non è possibile che la popolazione sia continuamente esposta a rischi per la propria salute.
In un contesto abitativo come quello della Val di Magra esistono tre impianti per il trattamento e lo stoccaggio di rifiuti.
Un triangolo fatto di incendi, disagi e forti emissioni odorigene che coinvolge il territorio tra Santo Stefano di Magra e Vezzano Ligure, il Comune di Follo e, oltre i confini regionali, l’impianto Costa di Albiano.
Pretendiamo garanzie dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente in Liguria, anche attraverso un lavoro sinergico con i colleghi toscani.
Le persone hanno bisogno di maggior sicurezza e di vivere in un ambiente sano.

Francesco Battistini
Consigliere Regionale
Gruppo Rete a Sinistra/liberaMENTE Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News