Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Febbraio - ore 11.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I sindaci alla radio, le aspettative dei comuni costieri

Parlano i sindaci Agata, Magro, Da Passano, Moggia, Bernardin e Troiano. Come lavoreranno per il 2019?

si ricomincia
I sindaci alla radio, le aspettative dei comuni costieri

Cinque Terre - Val di Vara - Tra tagli al bilancio e indubbie difficoltà, sia i comuni della Riviera, sia nell'entroterra della Val di Vara c'è la volontà a non ridurre i servizi ai cittadini e a sviluppare in modo sempre più responsabile il turismo. Ecco cosa vogliono i sindaci della provincia spezzina, dalla costa all'entroterra, che oggi pomeriggio si sono concessi ai microfoni di "La radio a colori" nel programma "Agenda Levante - Info week end" condotto da Emiliano Diglio e Alessandro Bertamino. Hanno parlato in diretta i sindaci di Bonassola, Brugnato, Carro, Deiva Marina, Framura, Levanto, Moneglia, Monterosso al Mare, Pignone e Sesta Godano.
Insomma un battaglione di primi cittadini si è affacciato all'anno nuovo con le idee abbastanza chiare.
Cosa succede in costa? I primi ad essere riportati sono Ilaria Agata di Levanto, Claudio Magro di Moneglia, Andrea Da Passano di Framura, Emanuele Moggia di Monterosso, Giorgio Bernardin di Bonassola e Gianluigi Troiano di Deiva Marina.

Ilario Agata, sindaco di Levanto ha dichiarato: "Per quanto riguarda Levanto, il 2019 sarà l'anno dei lavori pubblici, più o meni onerosi; alcuni sono stati da poco avviati, altri hanno l'inizio già programmato e altri abbiamo in progetto, da strutturare. Avendo raggiunto in questi anni l'equilibrio strutturale del bilancio, abbiamo un avanzo che potremo investire in opere quali la riqualificazione di accesso agli arenili, sistemazione del Casinò di Levanto".

Claudio Magro, sindaco di Moneglia pensa alle amministrative: "Uno degli obiettivi, entro maggio, che vedrà le elezioni amministrative nella nostra città, sarà il completamento della riqualificazione di corso Libero Longhi, dalle scale gemelle sino a fine via; questo anche grazie al finanziamento regionale ottenuto che ci permetterà nei prossimi mesi di concludere l'azione di riqualificazione del centro storico".

Andrea Da Passano, sindaco di Framura deve fare i conti con i danni per il maltempo di ottobre: "Il primo obiettivo è il mantenimento di un alto livello di servizi per i cittadini, nonostante i tagli dall'amministrazione centrale, dalla pulizia ai trasporti. Per quanto riguarda il ripristino dei danni subiti, abbiamo 700/800 mila euro di danni e a bilancio una disponibilità di soli 200mila euro. Da Regione e Stato non abbiamo ancora notizie di possibili interventi di sostegno, nonostante una certa pressione fatta anche sui parlamentari del territorio. basterebbe che per un breve periodo ci fosse una deroga alle rimesse per il Fondo di Solidarietà a favore di chi ha subito danni come nel nostro caso".

Emanuele Moggia, sindaco di Monterosso al Mare pensa alle infrastrutture: "Il primo progetto in agenda nel 2019, tra i vari importanti, di cui si parlerà entro gennaio, è la riapertura dei lavori per il parcheggio multipiano in località Loreto, che per noi è uno spazio davvero molto importante. Abbiamo lavorato con la Regione, e non solo, per rivisitare la convenzione con la ditta che ha in mano la gestione dei lavori al fine di riaprire al più presto il cantiere, che prevedere centinaia di posti auto e box (molti già venduti). Una struttura che aumenterà sensibilmente la ricettività del turismo individuale, soprattutto in modo sostenibile".

Anche per Giorgio Bernardin, sindaco di Bonassola, rimangono tanti problemi per il maltempo: "Dobbiamo ripristinare al meglio entro Pasqua la nostra passeggiata a mare principale. La priorità è quella di cancellare i danni subiti dalla mareggiata, ma d'altronde convivere col mare comporta anche questo genere di "effetti collaterali". Non per nulla in un certo senso celebriamo questi eventi naturali quali sono le mareggiate, anche con mostre fotografiche. Il CNR, tramite Alessandro Benedetti, è presente da noi con un laboratorio che l'ultima mareggiata s'è portata via, ma che presto sarà ripristinato".







Gianluigi Troiano, sindaco di Deiva Marina: per noi è un anno elettorale, quindi il buon proposito è sicuramente quello di portare a compimento al meglio possibile i progetti aperti e lasciare a chi subentra un bilancio di previsione equilibrato e ben fatto. Abbiamo l'inaugurazione del nuovo ufficio turistico, che certamente sarà concluso. Il futuro vero e proprio sarà un tema per l'amministrazione subentrante. Noi come danni dalla mareggiata ne abbiamo registrati per lo più da privati, che però sono già ripartiti per la ricostruzione. Come municipalità abbiamo alcune puntuali e non rilevanti strutture che necessitano interventi urgenti e che sistemeremo con i nostri fondi. Per la spiaggia, stiamo aspettando i fondi regionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News