Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Aprile - ore 11.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Fabiani: "Cara opposizione nel 2019 non un euro di tasse in più per i brugnatesi"

la replica del sindaco
Fabiani: "Cara opposizione nel 2019 non un euro di tasse in più per i brugnatesi"

Cinque Terre - Val di Vara - "Per il terzo anno consecutivo la maggioranza, nell’approvare il bilancio di previsione, non farà pagare un euro in più ai cittadini brugnatesi, anzi nel caso della tariffa sui rifiuti, in linea con gli anni precedenti, ci sarà un’ulteriore diminuzione nelle prossime bollette e non è un segreto ma siamo partiti da un ruolo TARI che superava i 650 mila euro e ad oggi siamo a 482 mila, con una differenziata passata dal 58% nel 2016 al 72% nel 2018. E l’opposizione cosa fa? La stessa solfa con la solita miopia politica". Corrado Fabiani, sindaco di Brugnato replica all'opposizione con una lunga nota analitica che parte dal passato: "E’ vero che l’attuale amministrazione ha dovuto affrontare il fallimento della “Brugnato Sviluppo”, ereditando da quella precedente un accollo per la fidejussione con la banca di euro 677 mila, ma è
altrettanto vero che allo stato attuale, dopo prudenti verifiche con la Corte dei Conti e grazie alle attente valutazioni con le varie istituzioni coinvolte, l’operazione verrà definita a breve con un concordato che vede impegnato il nostro ente al momento con una cifra di euro 534 mila. Forse è sfuggito ai consiglieri Bronzina, Madrignani e Natale che è stata aggiudicata la gara del progetto per la costruzione della mensa e della cucina del polo scolastico, opera dal costo di euro 300mila Euro e che la Regione Liguria, anche recentemente, ha finanziato al nostro Comune per il 2019 un cospicuo
contributo di euro 543 mila per i danni dell’emergenza dell’ottobre 2018, importo confermato anche per le successive annualità 2020 e 2021, risultando il terzo comune della Val di Vara dopo Beverino e Borghetto Vara, a seguire gli altri".

Ancora Fabiani: "In merito all’assenza di finanziamenti statali, proprio in questi giorni si sono conclusi gli scouting con i 13 comuni della Val di Vara che beneficeranno di 7 milioni di euro, assegnati alla nostra area interna con la condizione che venisse associata la gestione di almeno due funzioni e Brugnato si è assunto l’onere di fare da capofila per quella della protezione civile; per eventuali e futuri contributi europei proveremo ad appellarci all’europarlamentare spezzino Brando Benifei. Fin dall’insediamento, abbiamo condiviso con l’opposizione l’opportunità di convocare le sedute dei consigli comunali in orari serali nell’intento di favorire la partecipazione attiva della cittadinanza perché nulla
abbiamo da nascondere e soprattutto perché ci piace confrontarci e affrontare la discussione pubblicamente e civilmente, trattando gli argomenti ognuno secondo le proprie competenze e i propri ruoli assegnati, ma per fortuna non abbiamo la registrazione con la diretta streaming altrimenti le nostre attività commerciali avrebbero appreso dell’ultima proposta in consiglio della minoranza di valutare un aumento delle tariffe della Tari a questa categoria, importantissima realtà del nostro tessuto economico già troppo penalizzata da questo difficile periodo di recessione".

"Siamo perfettamente consapevoli che purtroppo, per lungo tempo, la voce dei piccoli comuni è stata ignorata e anche il Comune di Brugnato, come per il 72% dei Comuni italiani, si trova ad affrontare particolari difficoltà legate ai tagli alle risorse subiti negli ultimi anni dai governi precedenti e all’eccesso di carico burocratico - conclude Fabiani. - I consiglieri di opposizione concludono sostenendo di aver presentato alla maggioranza delle proposte concrete, tutte respinte. Quali? Ad oggi l’unica proposta presentata ufficialmente e non ancora evasa, è la mozione dell’ultima seduta consiliare del 29 marzo nella quale impegnano il sindaco ad esprimere ai Presidenti delle Camere la massima contrarietà al disegno di legge 735 a firma del senatore Pillon in materia di diritto di famiglia su separati e affido dei figli. Tutto qui?!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News