Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Ottobre - ore 20.36

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

De Paoli: "Trenta chilometri per 4,30 euro. Un furto per chi vive in Val di Vara"

Autostrada Brugnato-Santo Stefano di Magra a peso d’oro.

De Paoli: `Trenta chilometri per 4,30 euro. Un furto per chi vive in Val di Vara`

Cinque Terre - Val di Vara - Lungo il tratto autostradale che va da Brugnato a La Spezia, circa trenta chilometri di percorso, gli utenti si trovano a pagare 4,30 euro di pedaggio. Il tratto di bretella autostradale che va da Santo Stefano di Magra verso La Spezia e Lerici è ancorato a una tariffa aggiuntiva (legata ai lavori di costruzione del tratto autostradale, avvenuto già da molti anni) che pagano tutti gli utenti che escono al casello di Santo Stefano. Il consigliere regionale della Lega Nord Liguria Giovanni De Paoli oggi, durante il consiglio regionale, ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto all’assessore alle Infrastrutture Giacomo Raul Giampedrone di prendere delle misure per risolvere il problema che continua ingiustamente a pesare sul portafoglio dei residenti.

«Gli utenti dello spezzino - dice De Paoli - a causa dell’assenza della linea ferroviaria e della scarsa manutenzione del manto stradale dell’Aurelia, sono costretti a percorrere ogni giorno, per esigenze lavorative o di studio, uno dei tratti autostradali più cari d’Italia: Brugnato – La Spezia. Si tratta di circa 30 chilometri, che costano 4,30 euro. Un record negativo per cui nessuno fino ad ora ha fatto nulla. La tariffa aggiuntiva per la bretella autostradale che da Santo Stefano di Magra a La Spezia e Lerici dovrebbe essere stata già ammortizzata, considerati i tanti anni trascorsi. Pertanto, i residenti della Val di Vara e dello spezzino non dovrebbero più continuare a pagare per un’infrastruttura realizzata a metà degli anni ’70».

L’assessore Giampedrone ha replicato che le norme che regolano le concessioni autostradali e l’applicazione delle tariffe del pedaggio esulano completamente le competenze regionali e sono normate da apposite convenzioni. Ciò nonostante, ha spiegato l’assessore, si farà portavoce nei confronti del Ministero delle Infrastrutture per trovare una soluzione a quella che appare a tutti gli effetti un’ingiustizia nei confronti dei residenti dello spezzino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure