Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 13.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Casabianca: "Tempi biblici per la Ripa: quattro mesi per un senso unico"

Cinque Terre - Val di Vara - Nell’assemblea che si è svolta nella sala del consiglio comunale di Vezzano il 28 settembre il responsabile della viabilità della Provincia e il geologo consulente per la Ripa hanno affermato davanti a circa 50 cittadini che l’arteria avrebbe riaperto a senso unico entro 4 massimo 6 settimane, ovvero entro fine Ottobre o nella prima decade di novembre.
Ora invece si viene a sapere che, se tutto va bene, e il tempo lo permetterà si dovrebbe riaprire solo a senso unico non prima di metà dicembre.
I tempi sono quindi più che raddoppiati e non se ne comprende oggettivamente la ragione. La strada è stata chiusa il giorno di Ferragosto, senza che vi fosse in atto alcuna allerta meteo ma solo un livello di attenzione e senza che si fossero verificate frane, caduta sassi o smottamenti. In questi due mesi si è essenzialmente proceduto a posizionare dei geoblocchi nel tratto che va da Fornola all’impianto della Aereonautica e al taglio di piccoli alberi ed arbusti cresciuti negli ultimi quattro anni su tutta la tratta.
Quindi non è in atto nessun intervento strutturale e si sta operando una manutenzione dei lavori fatti negli anni scorsi, sicuramente opportuna e necessaria ma, quello che non è accettabile, è procedere ulteriormente con questo andamento lento.
Ricordo che nel periodo dicembre 2010 – maggio 2011 la Provincia è intervenuta effettuando lavori strutturali di messa in sicurezza del versante (palificate e rete paramassi) su 10 frane di cui alcune alte più di 80 metri, ridando la viabilità completa nei due sensi di marcia in poco più di 5 mesi di lavori.
Non so se ci rendiamo conto che abbiamo un territorio compreso tra due Regioni, due Province e 7 Comuni con più di 30.000 abitanti e 1.000 attività produttive che si trova, a causa della viabilità, letteralmente in ginocchio con tempi di percorrenza praticamente triplicati, dalla piana di Ceparana sia verso la Spezia con il Buonviaggio, che verso S.Stefano Magra – Aulla attraverso il ponte di Caprigliola.
Credo sinceramente che nel 2015 aspettare 4 o 5 mesi per avere una viabilità dimezzata solo a senso unico non sia da paese civile. In proposito credo sia più opportuno un senso unico direzionale (mattino Fornola-Bottagna, pomeriggio senso contrario) che non crea tempi di attesa.
Inoltre vorrei fare una semplice considerazione: ma per riavere una viabilità normale nei due sensi di marcia sulla strada SP 31 della Ripa che tempi ad oggi sono oggettivamente previsti?

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News