Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Aprile - ore 22.05

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cacciavillani: "Il Comune chiede troppo poco per l'affitto del castello Doria Malaspina"

Calice al cornoviglio
Cacciavillani: "Il Comune chiede troppo poco per l'affitto del castello Doria Malaspina"

Cinque Terre - Val di Vara - "Il Comune di Calice è arrivato alla frutta: il gruppo di Calice Popolare di cui faccio parte e esterrefatto dalla decisione del sindaco e della giunta comunale di affidare la gestione e la sua valorizzazione a privati per una cifra davvero irrisoria. La cifra che chiede il comune per tutto l’immobile di altissimo pregio è identico ad un affitto medio di una
casa quattro vani sul territorio. L’unico affittuario del solo locale ristorante che ha aperto anni fa nel castello pagava più o meno la stessa cifra". Così Alessandra Cacciavillani attacca la giunta: "Nell’interrogazione già presentata al sindaco chiediamo conto di come è stata pensata la procedura di affidamento dal lato economico, se si è interpellato qualche ente preposto che abbia fatto una giusta stima. Si parla di 4000 € con un ribasso del 40% di un ipotetico e improbabile lavoro ordinario e straordinario, un rischio per il castello che vengano eseguiti lavori di ristrutturazione da persone
incompetenti, che solitamente si fanno con bandi o gare, dall’altro lato, economicamente conveniente per chi invece andrà a gestirlo che si ritroverà quasi in modo gratuito a sfruttare un bene così prezioso".

Continua Cacciavillani: "Questa amministrazione non ha saputo utilizzare, valorizzare e pubblicizzare il Castello e i suoi contenuti museali, tant’è che da circa due anni, il sito appositamente costruito per promuoverlo e far viaggiare in
rete le informazioni utili alla sua pubblicizzazione e a quella del Castello di Madrignano, è stato chiuso poco dopo la sua presentazione con tanto di conferenza pubblica nell’ottobre 2015, svoltasi proprio nella sala consiliare che oggi viene data a privati. Mi pare da questi eventi che questa amministrazione non sia stata in grado di valorizzare i nostri bene tant’è che li regala a privati con un danno alle case comunali e che utilizza invece i riempimenti territoriali
per fare cassa o le sanzioni con autovelox. Abbiamo due tesori storici che potrebbero aumentare il turismo culturale, facendo così anche lavorare le poche attività rimaste sul territorio. Cerchiamo di valorizzarlo il territorio e non penalizzarlo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News