Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Aprile - ore 23.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Battistini: "Cittadini e ambiente in pericolo, per Ferdeghini serve la Via"

Il consigliere regionale batte i pugni in aula: "L'incendio? Niente di inaspettato".

Battistini: `Cittadini e ambiente in pericolo, per Ferdeghini serve la Via`

Cinque Terre - Val di Vara - Verificare l’applicabilità della procedura di VIA ex post, secondo quanto previsto dalla legge regionale 38/1998, e promuovere un tavolo tecnico con gli enti locali della zona per valutare la gestione e l’impatto sanitario dell’impianto Ferdeghini di Follo. Questi, in sintesi, i contenuti dell’interrogazione presentata quest’oggi in regione dal gruppo Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria, a seguito del grave incidente avvenuto durante la notte fra sabato e domenica nella discarica dello spezzino. «Ancora un rogo a un impianto di trattamento rifiuti, ancora ordinanze che vietano il consumo di frutta e verdura prodotte in zona; ancora divieti su sorgenti, foraggio e mangimi; ancora appelli a rimanere in casa con porte e finestre sbarrate; nube tossica e 26 famiglie evacuate: un copione drammatico che si ripete – dichiara il consigliere regionale Francesco Battistini -. Purtroppo nulla di inaspettato o imprevedibile, considerato che già in occasione al rogo del 6 agosto 2015 i residenti avevano depositato un esposto alla Procura, in cui si evidenziava che l’impianto non fosse mai stato sottoposto a valutazione di impatto ambientale (VIA). Ciononostante la Provincia di La Spezia ha continuato a rilasciare e a rinnovare le necessarie autorizzazioni, però senza mai valutare la quantità di rifiuti conferiti né la loro pericolosità sempre maggiore: una situazione non rispondente alle prescrizioni e in evidente conflitto con il progetto originariamente approvato».

«Ormai è accertato il pericolo per l’ambiente e per l’incolumità dei cittadini; ed è anche accertata la preoccupante latitanza delle istituzioni, che avrebbero dovuto vigilare sulla sicurezza a tutela della popolazione. Non si è intervenuto in passato: allora si intervenga adesso – commenta Battistini -. Chiediamo che la Regione applichi ora la procedura di VIA, visto che prima non si è fatto. Inoltre occorre promuovere un tavolo con Provincia, Asl, Arpal, comuni di Follo, Vezzano Ligure e Bolano per considerare l’avvio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, così da vagliare la gestione dell’impianto e quindi stabilire prescrizioni, limiti e divieti che tengano conto della reale situazione del sito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure