Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 10.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Barcellone: "Pignone ha bisogno di un cambio di passo"

Il candidato della lista di centrodestra espone i punti del programma in termini di manutenzione del territorio, viabilità, turismo, agricoltura e politiche sociali.

Verso il voto di domenica

Cinque Terre - Val di Vara - E' il geometra Ivano Barcellone il candidato della lista civica "Per Pignone". Da anni politicamente vicino ad Andrea Costa, leader di Liguria popolare, Barcellone si pone alla guida di una compagine di candidati di centrodestra che sfidano il candidato del centrosinistra Guido Morelli e la lista "Insieme per Pignone" nella tornata elettorale di domenica 26 maggio.

Quali sono, secondo lei, le priorità per un territorio come quello di Pignone?
"Le nostre priorità saranno la messa in sicurezza del territorio e della viabilità, una forte attenzione per i servizi ai cittadini e alle politiche sociali, al turismo e all'agricoltura, ad una revisione urbanistica che sappia coniugare le criticità dell’ambiente cercando di offrire risposte concrete ed adeguate. Saranno questi gli indirizzi guida del nostro mandato".

Il crollo del Ponte di Pignone e l'arrivo di centinaia di volontari furono alcuni dei simboli della gravità e della speranza nei giorni dell'alluvione del 2011. A otto anni di distanza molto è cambiato e molto è stato fatto. Quale impegno si prende nei confronti della cittadinanza per concludere il ritorno alle condizioni di totale normalità e sicurezza?
"Qualcosa è stato fatto grazie ai volontari intervenuti a sostegno del nostro paese ma mancano ancora numerosi interventi necessari alla messa in sicurezza del territorio. Ci sono progetti in corso che necessitano molta attenzione come quello dello scolmatore di Pignone, ma soprattutto vanno sistemati i torrenti e le frane a monte dei centri abitati e vanno monitorati in tempo reale gli eventi metereologici. Vanno inoltre messe in campo campagne di manutenzione ordinaria dei canali e delle opere di regimazione del territorio".

Da decenni i borghi del territorio ospitano eventi estivi che richiamano migliaia di persone: la capacità di accogliere è tra le caratteristiche intrinseche degli abitanti, in questo senso meno liguri di tanti altri. Che valore dà al turismo e come crede debba agire la popolazione locale in questo comparto?
"Gli eventi hanno avuto successo perché i cittadini del comune si sono rimboccati le maniche con una forte presenza di volontariato. Bisogna riproporre lo stesso schema sul turismo con la creazione di un consorzio, il Comune dovrà essere elemento di traino e supporto per l’incentivazione ed il sostegno, consapevoli che il turismo può essere una grande opportunità per territorio comunale".

La Provincia è il soggetto di riferimento per molte delle strade che percorrono e uniscono le frazioni, ma ancora non è chiaro quale sarà il futuro di questo ente. Cosa auspica sotto questo punto di vista per il suo Comune: un ritorno all'antico o un superamento definitivo delle Province?
"Al di là del futuro degli enti sovraordinati che non determineremo noi, il Comune deve riprendersi il ruolo di indirizzo delle politiche che riguardano il proprio territorio. Non è possibile continuare a ratificare progetti e soluzioni "calate dall'alto". Consapevoli comunque che una gestione congiunta ed attenta può portare a buoni risultati".

Cosa promette ai cittadini di Pignone?
"La nostra lista si pone come obiettivi un cambio di passo sulla gestione dell’amministrazione e sull’approccio diretto delle problematiche inerenti il mantenimento e messa in sicurezza del territorio e della viabilità, ed un maggiore coinvolgimento della cittadinanza e delle associazioni, oltre ad una serie di progetti, come indicati nel nostro programma ad esempio quello di sfruttare al massimo le energie rinnovabili, finalizzati ad una valorizzazione delle peculiarità del comune di Pignone".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News