Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Agosto - ore 14.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Agata a metà mandato: "Venti inziative pronte, ci fossero i soldi..."

Agata a metà mandato: "Venti inziative pronte, ci fossero i soldi..."

Cinque Terre - Val di Vara - Giunto al giro di boa del suo mandato, iniziato a giugno 2015, il sindaco di Levanto Ilario Agata traccia un bilancio dell’attività amministrativa.

"Sono stati due anni e mezzo molto impegnativi ma gratificanti, durante i quali siamo riusciti a concretizzare una cinquantina delle idee che avevamo espresso nel nostro programma elettorale con un’azione amministrativa sempre concertata con le realtà coinvolte e resa trasparente a tutti i cittadini attraverso assemblee pubbliche, riunioni a tema e incontri con chiunque ci abbia chiesto un confronto.
Un’altra ventina di iniziative progettate, purtroppo, sono ostacolate dall’alto costo: si tratta di opere infrastrutturali per le quali era previsto un finanziamento attraverso la cosiddetta “finanza di progetto” o i fondi comunitari. Infatti, la prima è fortemente penalizzata da una legislazione che consente a chiunque di opporsi con ricorsi alla magistratura che fermano l’iter dei procedimenti o addirittura tengono alla larga potenziali investitori. Quanto alle risorse comunitarie, al momento non ne esistono per gli obiettivi che avevamo individuato.
Noi continueremo comunque a lavorare sulle idee cercando di renderle appetibili e facendoci trovare pronti nel caso qualcosa cambiasse nelle normative che disciplinano il settore.
In primo piano, tra gli obiettivi prefissati, il turismo, risorsa imprescindibile per lo sviluppo socio-economico di una collettività che vanta un golfo ed una vallata di grande bellezza e centri storici ricchi di preziose testimonianze artistiche.
Abbiamo iniziato il mandato con l’apertura di un ufficio informazioni e accoglienza ai visitatori nella stazione ferroviaria, poi ci siamo concentrati nel recupero di itinerari storici nel centro, riuscendo a tracciare un sentiero che dagli orti di San Giacomo conduce in piazza della Loggia attraversando le mura medievali proprio sotto la torre dell’orologio.
Nel 2018 completeremo il percorso storico-monumentale nel centro allungandone la percorribilità dal sentiero a monte di via Guani fino a Prealba.



Abbiamo innalzato l’offerta di servizi balneari affidando con un bando pubblico la spiaggia libera attrezzata centrale, mentre la “Levante Multiservizi” ha completamente rinnovato le piscine del Casinò e riqualificato parte dello storico immobile e sta razionalizzando la fruizione dell’area nautica di Vallesanta attraverso la costruzione di un nuovo scivolo per il varo delle imbarcazioni. Nel 2018 sono previsti nuovi forti investimenti nello stabilimento balneare Casinò.
Il progetto di trasformazione dell’ex cava di marmo di Prealba in un centro sportivo polivalente ha superato l’esame della commissione locale al paesaggio e prosegue il suo iter.
L’introduzione dell’imposta di soggiorno da dicembre 2017 ci consentirà di reperire consistenti risorse da destinare alla promozione e alla realizzazione di nuove infrastrutture a sostegno del turismo.
La cura per l’ambiente (il Comune ha recentemente conseguito la certificazione “Emas”) ci è valsa l’attribuzione della Bandiera blu, conquistata per la prima volta nel 2016 anche grazie all’entrata in funzione del depuratore di acque reflue di Vallesanta,
e il vessillo ci è stato confermato nel 2017, a riprova della qualità di tutto il complesso di infrastrutture e servizi al turismo di cui Levanto oggi dispone.
Ora siamo al lavoro per puntare al conseguimento della “Bandiera lilla”, riconoscimento attribuito alle realtà dotate di strutture e servizi facilmente fruibili dalle persone con disabilità.
La conferma che ormai il paese ha trovato una propria identità e che esercita una sempre maggiore attrazione sui visitatori è testimoniata dal trend dei flussi turistici, che nel 2016 ha registrato una crescita del 12,23% negli arrivi e dell’8,63% nelle presenze, segnando un forte e gradito ritorno degli italiani in un contesto che rimane comunque di carattere internazionale.
Il nostro patrimonio paesaggistico, prima risorsa socio-economica del territorio, viene costantemente monitorato, protetto e aperto ad una fruizione compatibile con le sue caratteristiche: periodici interventi di ripascimento degli arenili stanno contrastando il fenomeno dell’erosione del litorale e quello dell’intorbidamento delle acque di superficie, mentre nella vallata vengono compiuti lavori di manutenzione dei versanti franosi e di pulizia dei collegamenti viari.



Procederemo ancora contestualmente con gli interventi sulla vallata (soprattutto attraverso il recupero delle terre incolte) e sul mare (difesa e ripascimento delle spiagge, miglioramento della qualità delle acque), perché la fruibilità della rete sentieristica ci consente un importantissimo allungamento della stagione ma le attività balneari hanno tradizionalmente rappresentato il biglietto da visita del nostro territorio.
La costituzione di un nucleo efficiente di Protezione civile, con personale del Comune e volontari, ci consente di “sorvegliare” quotidianamente le aree che presentano particolari criticità, attuare misure di prevenzione e affrontare le situazioni di allerta meteorologica con sufficiente tranquillità.
La raccolta differenziata dei rifiuti, effettuata con il sistema del ritiro domiciliare, ha raggiunto livelli di eccellenza.
Traffico e viabilità sono stati oggetto di un’attenzione costante, che ci ha permesso di incrementare i posti auto per la sosta a ridosso del centro storico grazie al potenziamento del parcheggio di Orti Bardellini (circa 60 posti) e alla realizzazione della nuova area di sosta negli Orti Massola (altri 88 spazi), mentre abbiamo varato un Piano della mobilità urbana che porterà presto nuovi benefici alla viabilità e abbiamo ottenuto da Atc il rinnovo totale dei mezzi che effettuano il trasporto locale.
Abbiamo avviato una riqualificazione del centro storico rinnovando l’arredo urbano e garantendo la sicurezza attraverso l’installazione di una rete di telecamere che monitora il territorio.
Ma siamo anche venuti incontro alle esigenze degli operatori commerciali razionalizzando l’utilizzo degli spazi pubblici, in particolare i dehor. Qui il lavoro da compiere sarebbe ancora consistente, e sarebbero necessari investimenti per circa per circa 1,5 milioni di euro per la riqualificazione delle strade attraverso la posa in opera di nuove pavimentazioni, il rifacimento degli asfalti e l’acquisto di altri elementi di arredo urbano. Si tratta di cifre ingenti, che però permetterebbero di cambiare veramente volto alla nostra cittadina.
Tra i servizi finalizzati a far diventare Levanto sempre più una “smart city” dobbiamo ricordare l’installazione della banda larga effettuata per migliorare le comunicazioni in rete di privati e imprese.


Anche grazie all’attività svolta da personale volontario, preziosa risorsa per la nostra comunità, siamo riusciti a riqualificare la scalinata della Madonna della Costa, a ripulire da scritte e graffiti le arcate dell’ex viadotto ferroviario e la scalinata che conduce alla stazione ferroviaria e ad attrezzare un’area per la sgambatura dei cani.
Consapevoli delle difficoltà che attraversano alcune famiglie, abbiamo continuato ad investire risorse nel settore delle Politiche sociali per alleviare il disagio attraverso contributi economici e assistenza del nostro personale.
Insieme a tutte le forze presenti in Consiglio comunale e con il sostegno dei sindaci della Riviera e della Val di Vara stiamo lavorando con la Regione Liguria per consolidare il ruolo dell’ospedale San Nicolò nel contesto della rete ospedaliera provinciale potenziandone i servizi.
L’attenzione alla cultura e alla formazione emerge dallo stretto rapporto che intercorre con tutte le scuole, che si concretizza nei finanziamenti per l’acquisto di materiale didattico e negli interventi di riqualificazione e manutenzione degli edifici che ospitano le classi.
Grazie all’opera delle numerose associazioni che operano in loco, abbiamo ormai calendari di manifestazioni che coprono quasi tutto l’arco dell’anno".

Ilario Agata

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News