Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 22.18

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Cozzani gestisce la cosa pubblica come la sua festa di compleanno"

Casati al vetriolo: "Servono accortezza e trasparenza. Il nostro debito ammonta già a 446mila euro".

Follo

Cinque Terre - Val di Vara - "Siamo sotto elezioni e fervono i lavori stradali in città. Risulta infatti difficile credere che gli interventi, come quello di via 1° Maggio ( Follo Alto) e Via Contra (Sorbolo), erano programmati da tempo, e che non siano "spot elettorali. Non solo di malgoverno, ma l’attuale amministrazione non vanta neppure di trasparenza: sull’albo pretorio non c’è traccia di documentazione inerente a questo nuovo “look” del nostro Comune. E la carta, si sa, canta: esiste un impegno di spesa per l’acquisto di asfalto risale al lontano 13 novembre 2018 per l’importo di €999,18 spesa destinata ad “interventi urgenti” e non vorremmo certo definire celere un lavoro eseguito 4 mesi successivi. E l’unico altro impegno dell’amministrazione, datato 10 dicembre 2018 per l’ammontare di €1.238,30 per “segnaletica stradale” da ripristinare sui dossi artificiali di Via della Resistenza, Via G.Di Vittorio e Via S.Martino". Prosegue l'attacco del consigliere Kristopher Casati al sindaco di Follo Giorgio Cozzani. La schermaglia, ormai a un paio di mesi dallo strappo definitivo tra i due ex compagni di viaggio, pare farsi ogni giorno più acuminata. Alle porte, la tornata elettorale che vedrà i due contendenti sostenere due differenti candidati: la delfina cozzaniana Felicia Piacente da un lato, Rita Mazzi dall'altro.

"Il gran fermento operoso a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni - continua Casati - non si riferisce certo a questo tipo di lavori né a semplici strisce pedonali ma della segnaletica orizzontale completamente rimessa a nuovo in Via del Piano, Via Guerzana, Piazza Matteotti e Via Europa, oltre che dell’asfaltatura delle due strade rispettivamente a Follo Alto e a Sorbolo. Lavori che pesano sulla situazione già poco florida del comune di Follo. Chi li ha pagati? Vogliamo forse pensare che qualcun altro ente sovracomunale si sia caricato di questa spesa? Si tratta di un regalo? E se non è un regalo, allora dobbiamo prepararci ad altri debiti fuori bilancio? Ben venga questa messa a nuovo primaverile, ma un’amministrazione attenta, competente, lungimirante e già indebitata avrebbe dovuto necessariamente, prima di esporsi ulteriormente con interventi di questa portata, seguire l’iter istituzionale dettato dalla norma: formulare un impegno di spesa, informare e, se la situazione lo avrebbe consentito, agire. Dove sono dunque le determine di spesa?".

"Il primo cittadino Giorgio Cozzani - si domanda ancora il Popolare Casati - non ci vorrà certo raccontare che con quell’impegno di 4 mesi fa da 1000 euro, ha eseguito tutti questi interventi? A quanto ammonta la spesa di questi lavori, eseguiti tra l’altro da quale ditta? Non sarà mica la Provincia della Spezia a farsi carico di questi spot elettorali? Che la sua condotta non sia esente da critiche ne hanno avuto contezza anche gli organi di vigilanza, che hanno deciso di puntare i fari sulla città dello sport e sul “caso” protezione civile. Ci ha abituato ad una gestione “fantasiosa della cosa pubblica” come per la vicenda della protezione civile, ma, ancor peggio, in questo caso non si tratta di non agibilità e di un progetto assente bensì di qualcosa di ulteriormente oscuro e grave. E questa non è una favola. Una zavorra che falsa la situazione finanziaria e gestionale del nostro Comune. I debiti fuori bilancio non solo espongono l'ente che li contrae a controversie legali ma sconvolgono ulteriormente gli equilibri di bilancio, e il nostro debito ammonta già a 446 mila euro".

"Basta numeri da circo ma c’è bisogno di un approccio più prudente e accorto nella gestione dei soldi dei contribuenti, e l’amministrazione Cozzani, così poco competente e trasparente, deve uscire allo scoperto perché la cosa pubblica non si può gestire come un ufficio privato o come la propria festa di compleanno", conclude Casati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News